Ordinanza del Sindaco di Sorso: portare i minorenni all'aria aperta è una "necessità inderogabile"

Il Sindaco del Comune di Sorso Dr. Fabrizio Demelas, in considerazione delle preoccupanti e sempre più numerose segnalazioni in merito alle varie forme di disagio psicologico manifestate da bambini, adolescenti e disabili pervenute nelle ultime settimane, ha ritenuto necessario e urgente emanare un’ordinanza (n.15 del 28.4.2020) recante misure urgenti a tutela della salute, intesa anche come sano sviluppo psicofisico, e dei diritti dell’infanzia, dell’adolescenza e della disabilità.
L’ordinanza vuole contrastare questo fenomeno prima che assuma i contorni di una vera e propria emergenza sanitaria all’interno dell’emergenza epidemiologica in corso connessa al contagio da COVID-19;
Per questo, fermo restando il divieto di assembramento di persone in luoghi pubblici e privati, nonché l’obbligo di mantenere sempre la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro, si considerano come motivati da necessità inderogabile, tutti quegli spostamenti, all’interno del territorio comunale di Sorso, di bambini, adolescenti e disabili, accompagnati da altri componenti maggiorenni appartenenti allo stesso nucleo familiare, volti a favorire la loro frequentazione di spazi all'area aperta, inclusi gli spostamenti verso terreni di proprietà, in locazione, in comodato o in usufrutto.


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo