Il centrosinistra algherese chiede lo stop delle bollette ABBANOA

Pubblichiamo il comunicato della componente di centrosinistra del comune di Alghero che chiede il blocco dell'invio delle bollette di Abbanoa.

"Bollette su bollette, forse qualcuno non ha ben chiara la situazione in cui si trovano cittadini e imprese durante l'emergenza Covid-19.

La Cassa Integrazione in deroga che non arriva nell'Isola a causa dei ritardi di comunicazione da parte della Regione Sardegna, il sostegno statale di 600 euro che non è arrivato a tutti e in alcuni casi dedicato alle aziende, ma non alle famiglie; per non parlare del contributo regionale di "800 euro a tutte le famiglie" che poi è diventato una farsa istituzionale tra Faq e integrazioni.

In questa situazione di palese crisi le famiglie e le aziende algheresi in questi giorni stanno ricevendo anche le bollette da parte di Abbanoa, canoni fissi e consumo.
Tutto come se niente fosse!
Ci chiediamo come possa il gestore idrico a totale capitale pubblico pretendere anche un solo centesimo dai cittadini e dalle aziende sarde chiuse per decreto.
In queste ora abbiamo ricevuto diverse richieste in tal senso: sospensione delle bollette, eliminazione dei canoni fissi.
Crediamo sia doveroso da parte del Sindaco farsi carico di tale richiesta nei confronti della Regione, di Abbanoa e dell’autorità di governo d’ambito.

firmato
Valdo Di Nolfo, Gabriella Esposito, Pietro Sartore, Mario Bruno, Ornella Piras, Raimondo Cacciotto e Mimmo Pirisi."

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo