M5S con ANCI Sardegna:“Urgente verificare i decessi nei comuni dell'Isola degli ultimi cinque anni"

“Nonostante il Presidente Solinas abbia parlato di ‘dati confortanti’ con riferimento alla diffusione del Covid-19 nell’isola, la Sardegna non può permettersi di abbassare la guardia proprio adesso. Innanzitutto perché, dobbiamo tenere in considerazione che, rispetto alle altre regioni d’Italia, il basso numero dei tamponi finora effettuati difficilmente può garantire un quadro chiaro della diffusione del contagio sul territorio regionale tale da consentire alla Regione e al Comitato tecnico scientifico per l’emergenza Covid di assumere decisioni consapevoli e ponderate, ma soprattutto scientificamente valide sulla gestione della Fase 2. Con questi presupposti – sottolinea la capogruppo del m5s Desirè Manca - risulta quindi piuttosto ottimistico pensare di poter monitorare efficacemente l'andamento dell'epidemia, soprattutto in vista di una nuova eventuale ondata di arrivi in Sardegna nei mesi estivi”.

“In quest'ottica ritengo fondamentale - prosegue Desirè Manca - che i dati già forniti da Anci Sardegna sui decessi avvenuti nei comuni sardi negli ultimi cinque anni vengano adeguatamente integrati ed elaborati dalla Regione, in modo tale da poter offrire un utile contributo alle istituzioni chiamate a fronteggiare questa gravissima emergenza sanitaria”.

“Pertanto chiedo al Presidente Solinas di procedere con urgenza all'elaborazione tecnico-scientifica e all'analisi comparativa dei dati sui decessi avvenuti nei comuni della Sardegna negli anni 2015, 2016, 2017, 2018, 2019 e fino al 30 marzo 2020 (sia dei dati già trasmessi che di quelli che saranno consegnati da Anci Sardegna) per garantire un più efficace e completo monitoraggio dell'andamento dei contagi da Covid-19 che consenta al governo regionale di prendere decisioni consapevoli in questa delicatissima fase di allentamento delle misure restrittive”.

Questa la richiesta presentata dalla capogruppo del m5s Desirè Manca, prima firmataria di una mozione (sottoscritta dai consiglieri pentastellati Michele Ciusa, Roberto Li Gioi, Alessandro Solinas), che impegna il Presidente e la Giunta a tracciare un quadro della diffusione dei contagi da coronavirus che sia il più possibile fedele alla realtà.

La capogruppo del m5s chiede inoltre che le decisioni sulla gestione della Fase 2 vengano condivise anticipatamente con il Consiglio regionale e con i sindaci della Sardegna, che – sottolinea – “con spirito di responsabilità e leale collaborazione hanno fornito in breve tempo i dati a loro disposizione per mettere il governo regionale nelle condizioni migliori per contemperare efficacemente le esigenze di tutela della salute pubblica con la necessità di riaprire gradualmente le attività e i servizi”.

“In altre regioni d’Italia – conclude Desirè Manca – l’analisi comparativa dei dati sui decessi ha rivelato una diffusione del virus superiore a quella che emerge dalle statistiche ufficiali. Ci auguriamo che il caso sardo si discosti da questo trend, ma per poterlo affermare con certezza occorre che i dati forniti da Anci vengano elaborati al più presto. Dobbiamo consentire agli amministratori locali di tutta l’isola, impegnati in queste ore con l’elaborazione delle ordinanze comunali, di prendere decisioni ponderate e in estrema serenità confidando nel massimo supporto da parte della Regione”. 

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo