La Brigata "Sassari" distribuisce 1.200 mascherine a Nuoro

In concomitanza con l’inizio della Fase 2 dell’emergenza sanitaria e le conseguenti graduali riaperture di spazi pubblici e attività commerciali, l'amministrazione comunale di Nuoro ha iniziato la distribuzione di seimila mascherine di tipo chirurgico alle fasce più deboli della cittadinanza. La consegna è stata affidata ai militari dell'Esercito di stanza nella caserma di Pratosardo, sede del distaccamento del 152° reggimento fanteria della Brigata "Sassari", che a partire da oggi si occuperanno di recapitarle ai beneficiari, circa 1.200 famiglie del capoluogo barbaricino individuate dagli operatori dei servizi sociali. Prima della distribuzione le mascherine sono state confezionate singolarmente dagli educatori degli asili nido comunali, seguendo scrupolosamente tutti gli accorgimenti sanitari del caso. «In questo momento delicato» – è il messaggio del sindaco Andrea Soddu – «l’amministrazione continua ad essere al fianco dei cittadini. Voglio ringraziare il comandante Luigi Moi e tutta la Brigata “Sassari” per la sensibilità dimostrata anche in questa occasione. Siamo entrati nella Fase 2 dell’emergenza sanitaria e tutti ci prepariamo a rimpossessarci della nostra vita affettiva, relazionale e lavorativa; un passaggio importante che, comunque, richiede consapevoli cautele da adottare con grande responsabilità e senso civico». L’esortazione del sindaco ai cittadini è quella di attenersi «con rigore alle disposizioni che via via verranno comunicate, certo che con coraggio e determinazione sapremo riguadagnare quella meritata serenità che tutti desideriamo».
 

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo