Dirigenti Aou Sassari sempre in servizio

"Nessun periodo di assenza ma sempre al nostro posto al servizio dell'Azienda e dei cittadini, come sempre, sino a oggi. Le scelte di passare ad un altro ente, invece, sono antecedenti al commissariamento e fatte per una crescita personale". Nessun retroscena quindi sulle scelte fatte dai due dirigenti dell'Aou di Sassari Chiara Seazzu e Antonio Solinas, la prima direttore della struttura Risorse Umane e il secondo della struttura Affari generali. Lo precisano loro stessi in una nota che smentisce le voci riportate oggi sulla stampa.
"Non c'è stata alcuna assenza dal servizio da parte mia – precisa Antonio Solinas – come, peraltro, riscontrabile dal gran numero di atti proposti e adottati quotidianamente e riscontrabili sul sito istituzionale. Inoltre, come risaputo, la mia volontà di cambiare amministrazione risale a un periodo precedente al commissariamento. Una scelta la mia – conclude Solinas - dimostrabile dalle domande di manifestazione di interesse a ricoprire incarichi dirigenziali in altri comuni da me presentate. Nell'ottica di nuove esperienze e stimoli professionali, al di fuori del mondo della sanità".
Sulla stessa lunghezza d'onda il direttore delle Risorse Umana, Chiara Seazzu, che, a dimostrazione della sua continua attività lavorativa, ora in smart working, porta "i numerosi provvedimenti proposti e poi adottati, nonché la partecipazione alle numerose videoconferenze che si sono svolte in Azienda".
"Per quanto riguarda opportunità future – prosegue Seazzu – sono collegate a un desiderio di crescita professionale anche in ambiti diversi dalla Sanità, sempre nell'interesse e per il bene della mia città".
Il commissario dell'Aou di Sassari, Giovanni Maria Soro, nel confermare quanto precisato dai dirigenti, ha ringraziato loro per il prezioso lavoro che svolgono quindi ha rivolto loro un augurio per il nuovo percorso professionale scelto. Il manager, infine, si è rammaricato del fatto che vengano diffuse all'opinione pubblica notizie sbagliate e tendenziose.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo