Rinvenuti sul Montalbo i resti ossei di una signora tedesca scomparsa nel 2017

 (foto: Corpo Forestale)
(foto: Corpo Forestale)
Sabato 9 maggio 2020, intorno alle ore 8:00, un’Assistente capo del Corpo forestale e di vigilanza ambientale ha rinvenuto sul Montalbo di Lula resti di uno scheletro umano. Del fatto ha dato comunicazione immediata alla Sala operativa del Corpo forestale e di vigilanza ambientale di Nuoro che disponeva l’invio della pattuglia della Stazione forestale di Lula avvisando anche i Carabinieri della Stazione CC di Lula, che congiuntamente si recavano nella zona del rinvenimento. Una volta giunti sul posto, coadiuvati anche dal personale dell’Aliquota Operativa della Compagnia CC di Bitti e dopo gli accertamenti del caso, si riusciva a stabilire che i resti umani sono quelli della signora Zellinger Renate Erna, cittadina tedesca, scomparsa il 16 ottobre del 2017 e presumibilmente deceduta a seguito di una caduta accidentale durante un’escursione. L’identificazione è stata facilitata in quanto poco lontano, si rinveniva lo zaino della malcapitata contenente oggetti personali.

L’Autorità competente autorizzava il recupero dei resti, per restituzione dei medesimi ai familiari.


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  •  (foto: Corpo Forestale)