Svelati gli oli della Sardegna
finalisti del Premio Nazionale Ercole Olivario 2020

Sono l’Olio e.v.o. “Terracuza” monocultivar biologico dell'Azienda Agraria Giacomo Nieddu, l’olio e.v.o. “Gran Riserva Giuseppe Fois” ed il Dop Sardegna Fruttato verde entrambe dell’Accademia Olearia srl Tenute Fois, l’olio e.v.o. “Ilio” Monocultivar della Olivicoltori Oliena Soc. Coop. agricola, l’Olio e.v.o. “Ispiritu Sardu” biologico, monocultivar dell’Azienda Masoni Becciu di Deidda Valentina, l’Olio e.v.o. “Vantu Bio” del Frantoio artigiano Sandro Chisu, l’Olio e.v.o. “Vecchia Las Tanas” monocultivar dell’Azienda Antica Compagnia Olearia Sarda, l’Olio e.v.o. “Meliddu” monocultivar biologico dell'Azienda Agro-Biologica Brozzu Giuseppe, l’Olio e.v.o. Dop Sardegna biologico dell’Oleificio DeMuru Paolo, l’Olio e.v.o. “Costa degli Olivi” Dop Sardegna della Società Coop. Agricola Olivicoltori Valle del Cedrino, le dieci etichette sarde ad aver superato le selezioni regionali ed a concorrere per il premio nazionale Ercole Olivario rappresentando la Sardegna.

Il concorso ha infatti un disciplinare molto rigido, che da questa edizione, ha dato la possibilità di entrare in finale, soltanto a coloro che hanno ricevuto un punteggio pari o superiore a 70/100 alle selezioni regionali.

È iniziato il 20 aprile il viaggio virtuale in Italia, attraverso le regioni ad alta vocazione olivicola dell’Ercole Olivario; dalla 46° alla 55° tappa l’Ercole è passato per la Sardegna:

A Bolotana (NU), comune che sorge nel cuore della Sardegna, l'azienda #finalistaercoleolivario2020 è Giacomo Nieddu che nasce nel 2007 dopo una lunga tradizione di produzione olearia. Caratterizzata da uno stretto legame tra cultura e natura, l'obiettivo dell'azienda è quello di tutelare, valorizzare e innovare un patrimonio ambientale che si tramanda da tre generazioni. L’azienda familiare cura con dedizione e attenzione tutte le fasi della produzione nel totale rispetto dell’ambiente. La denominazione “Ozzastrera” deriva dal sardo “valle degli olivastri” e richiama l’essenza di un territorio particolarmente vocato alla pratica dell’olivicoltura, testimoniata dalle piante secolari di cultivar Bosana. L'Olio e.v.o. finalista è Terracuza biologico monocultivar ottenuto da oliva bosana. L'azienda è visitabile ed è possibile acquistare i loro prodotti sia direttamente in azienda, sia online www.ozzastrera.com.

Ad Alghero (SS) una delle principali città di mare della Sardegna, l’azienda #finalistaercoleolivario2020 è l’Accademia Olearia srl Tenute Fois. L'esperienza secolare e la costante passione che lega la Famiglia Fois al pregiato frutto dell'olivo, assicurano un prodotto unico ed inconfondibile. Da quattro generazioni la Famiglia Fois coltiva, raccoglie e trasforma le olive che crescono nelle terre circostanti alla città di Alghero. Il clima favorevole, la selezione delle colture degli ulivi, una sapiente lavorazione e in un moderno frantoio con controllo costante di tutti i parametri di processo danno vita al pregiato olio extra vergine d'oliva fruttato dell'Accademia Olearia di Giuseppe Fois. Gli Oli e.v.o. finalisti sono due: il Gran Riserva Giuseppe Fois le cui cultivar sono bosana, semidana, tonda di Cagliari ed il Dop Sardegna Fruttato verde, le cui cultivar sono bosana e semidana. L'azienda è visitabile ed è possibile acquistare i loro prodotti sia direttamente in azienda, sia online www.accademiaolearia.com.

Sempre ad Alghero (SS) altra azienda #finalistaercoleolivario2020 è l’Antica Compagnia Olearia Sarda. La storia dell'azienda olearia inizia ben tre secoli fa, poi nel 2000 l'inaugurazione del nuovo frantoio a cui è seguita nel 2004 l'installazione del nuovo impianto, moderno e affidabile. Una lunga storia di famiglia contraddistinta dall'amore per la terra e per l’olio. L'Olio e.v.o. finalista è “Vecchia Las Tanas” monocultivar ottenuta da olive bosana. L'azienda è visitabile ed è possibile acquistare i loro prodotti sia direttamente in azienda, sia online www.anticacompagniaolearia.it.

A Oliena (NU), borgo incastonato nel cuore della Barbagia, l'azienda #finalistaercoleolivario2020 è la Olivicoltori Oliena Soc. Coop. agricola, che nasce nel 2016 come evoluzione di una prima esperienza cooperativistica fondata nella prima metà del Novecento. Riunisce 150 piccoli produttori rappresentanti di una variegata composizione sociale dove la sagace sapienza degli anziani e la giovanile creatività si fondono in un unico contesto valoriale. L'olio e.v.o. finalista è “Ilio” Monocultivar ottenuto dalla cultivar nera di Oliena. L'azienda è visitabile ed è possibile acquistare i loro prodotti sia direttamente in azienda, sia online www.olioliena.it.

A Villacidro (VS) l'azienda #finalistaercoleolivario2020 è la Masoni Becciu di Deidda Valentina nata nel 2009 e condotta dai titolari, due agronomi, Valentina Deidda e Nicola Solinas. In dieci anni ha avuto una crescita esponenziale passando dai 5 ha di superficie agli attuali 32 ha con 6000 piante in produzione, tutti condotti e certificati in biologico, con un'età media di 50 anni. L'Olio e.v.o. finalista è “Ispiritu Sardu” biologico, monocultivar ottenuto dalla cultivar nera villacidro. L'azienda è visitabile ed è possibile acquistare i loro prodotti sia direttamente in azienda, sia online www.masonibecciu.it.

A Orosei (NU) l'azienda #finalistaercoleolivario2020 è il Frantoio Artigiano Sandro Chisu. Una realtà nata nel 1989 dopo il passaggio dell’azienda di famiglia dal padre Santino, pioniere nella stagione 1961/62 nella lavorazione delle olive e dalla quale ereditano la passione per fare olio. La produzione Bio è iniziata nel 2004 e prosegue con caparbietà, sempre alla costante ricerca di una qualità tutta naturale, con l'obiettivo di creare selezioni di vera eccellenza, riconosciute, apprezzate e premiate a livello nazionale e internazionale, grazie ad un territorio a grande vocazione olivicola L'Olio e.v.o. finalista è “Vantu Bio” le cui cultivar sono bosana e nera di Oliena. L'azienda è visitabile ed è possibile acquistare i loro prodotti sia direttamente in azienda, sia online www.oliochisu.it.

Sempre ad Orosei (NU) l’altra azienda #finalistaercoleolivario2020 è la Società Coop. Agricola Olivicoltori valle del Cedrino che nasce nel 1999 con la volontà di produrre olio extra vergine Italiano e olio extra vergine D.O.P. Sardegna di eccellente qualità, conservando oliveti talora secolari ormai parte integrante del paesaggio. La cooperativa prende il nome dalla valle in cui è ubicata, una valle che comincia sulle montagne aspre e selvatiche e si snoda giù, dolce di colline e di verde, verso il sorgere del sole, sino ad aprirsi in spiagge candide e perdersi in un mare cristallino. Una terra diversa da quelle che le circondano, perché il suo fiume, il Cedrino, ne addolcisce il clima e il paesaggio, e li rende unici. L' azienda dispone di circa 50 ettari di oliveti con un numero complessivo di piante di circa 13500. L'Olio e.v.o. finalista è Costa degli Olivi Dop Sardegna, le cui cultivar sono bosana, tonda di Cagliari, tonda di Villacidro e nera di Gonnos. L'azienda è visitabile ed è possibile acquistare i loro prodotti sia direttamente in azienda, sia online www.costadegliolivi.it.

A Castelsardo (SS), borgo medievale tra i più belli d'Italia, l'azienda #finalistaercoleolivario2020 è l'Azienda Agro- Biologica Brozzu Giuseppe. La loro avventura è iniziata a Gambalancia, nei dintorni di Castelsardo, per capire quali cultivar si adattassero meglio alle condizioni climatiche e alle caratteristiche del terreno, per poi continuare nelle campagne di Sorso e di Sennori. La crescita della produzione e la conseguente trasformazione in azienda agricola sono state le tappe naturali della passione per la terra e della conoscenza di queste piante che regalano dei frutti così importanti. L'Olio e.v.o. finalista è “Meliddu” Biologico, monocultivar ottenuto da oliva semidana. L'azienda è visitabile ed è possibile acquistare i loro prodotti sia direttamente in azienda, sia online www.giuseppebrozzu.it.

Ad Ilbono (NU), piccolo borgo dell'Ogliastra alla pendici del massiccio del Gennargentu, l'azienda #finalistaercoleolivario2020 è l’Oleificio Demuru Paolo che prosegue un'antica tradizione di famiglia, che inizia nel 1700. Gli oliveti dai quali si ottiene l'olio sono situati nelle colline dell’Ogliastra, dove godono di una condizione climatica e ambientale particolarmente favorevole, che dona all'olio qualità uniche, messe in risalto grazie alle tecniche di produzione naturali. È il grande amore per il territorio che spinge l'azienda a far conoscere tutto ciò che c'è dietro una bottiglia di olio extravergine di oliva, dietro un albero, un oliveto, un frantoio. L'Olio e.v.o. finalista è il Dop Sardegna Biologico, le cui cultivar sono ogliastrina, bosana e semidana. L'azienda è visitabile ed è possibile acquistare i loro prodotti sia direttamente in azienda, sia online www.oleificiodemuru.it.
 
Le aziende e gli oli finalisti sono stati svelati nei giorni scorsi attraverso i canali ufficiali facebook e instagram (www.facebook.com/premioercoleolivario, www.instagram.com/ercoleolivario), dell’Ercole Olivario che, da quest’anno, per la prima volta nella storia del concorso, ogni giorno farà tappa nelle regioni ad alta vocazione olivicola fermandosi in quei luoghi e in quei piccoli Comuni, dove ha sede l’azienda #finalistaercoleolivario2020 che ha scelto di fare del proprio olio un ambasciatore di alta qualità,.

Appena sarà possibile, si terrà la premiazione ufficiale del Premio Nazionale Ercole Olivario che darà riconoscimento, quest’anno, ai primi classificati di ciascuna delle due categorie in gara (DOP/IGP ed EXTRA VERGINE) per le tipologie fruttato leggero, fruttato medio e fruttato intenso.

Gli altri conferimenti quest’anno saranno:

la Menzione di Merito Giovane Imprenditore, che andrà ai migliori titolari under 40 degli oli ammessi in finale con un punteggio superiore a 75/100;

il Premio Speciale Amphora Olearia, all’olio finalista che recherà la migliore confezione (secondo i parametri stabiliti dal regolamento);

la Menzione Speciale “Olio Biologico”, al prodotto, certificato a norma di legge, che otterrà il punteggio più alto tra gli oli biologici finalisti;

la Menzione “Olio Monocultivar” (dedicata all’olio monocultivar che ha ottenuto il punteggio più alto).
Il Premio Ercole Olivario è organizzato dall’Unione Italiana delle Camere di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura, in collaborazione con la Camera di Commercio di Perugia e il sostegno del Sistema Camerale Nazionale, delle associazioni dei produttori olivicoli, degli enti e delle istituzioni impegnate nella valorizzazione dell’olio extravergine di oliva italiano di qualità.



© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo