Fatti "fuori" dal "fondo perduto" i liberi professionisti iscritti alle Casse

Il Tribunale di Sassari (foto: SassariNotizie)
Il Tribunale di Sassari (foto: SassariNotizie)
In attesa della pubblicazione del DL Rilancio fioccano le modifiche.
Fra queste ve ne una importante per tutti coloro, liberi professionisti, avvocati, commercialisti per esempio, che con due righe vengono tagliati fuori dai contributi a fondo perduto per perdita di fatturato.
L'art.25, fondo perduto, del dl, reca infatti l'esclusione dal benefico di professionisti  iscritti  agli  enti  di  diritto  privato  di  previdenza  obbligatoria  di  cui  ai  decreti legislativi 30 giugno 1994, n. 509 e 10 febbraio 1996, n. 103: quindi Cassa Avvocati e similari.
Ecco il testo emendato:
2.  Il contributo  a  fondo perduto di  cui  al comma  1 non spetta,  in ogni caso, ai soggetti  la cui attività risulti cessata alla data di presentazione dell'istanza di cui al comma 8,agli enti pubblici di cui all’articolo 74, ai soggetti di cui all’articolo 162-bisdel testo unico delle imposte sui redditie ai contribuenti che hanno diritto alla percezione delle indennità previste dagli articoli 27,e 38 del decreto legge 17 marzo 2020,  n.  18,  convertito,  con  modificazioni,  dalla  legge  24  aprile  2020,  n. 27,  nonché  ai  lavoratori dipendenti  e  ai  professionisti  iscritti  agli  enti  di  diritto  privato  di  previdenza  obbligatoria  di  cui  ai  decreti legislativi 30 giugno 1994, n. 509 e 10 febbraio 1996, n. 103
Si tratta di un vero e proprio blitz verso categorie professionali che hanno avuto un blocco pressochè totale in questo periodo di pandemia.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  • Il Tribunale di Sassari (foto: SassariNotizie)