Premio scuola digitale, vincono il Liceo "Marconi" di Sassari e l'IC di Aggius

La finale provinciale del "Premio nazionale scuola digitale" è stata vinta dall'Istituto comprensivo di Aggius e dal liceo scientifico e linguistico Marconi di Sassari: il primo (categoria elementari e medie) con un progetto sulla valorizzazione della gastronomia tradizionale, il secondo (scuole superiori) con una app per scoprire i tesori artistici e archeologici del territorio. Questa mattina, in diretta streaming su Youtube e di fronte a una giuria di esperti, gli studenti di tredici scuole del Nord Sardegna si sono sfidati con i loro progetti innovativi. La finale sassarese è stata organizzata dall'I.I.S. "N. Pellegrini" di Sassari e presentata dall'attivista digitale Antonella Fancello con intermezzi comici dell'attore Nicola Virdis. Sono intervenuti in diretta l'assessora comunale alla Pubblica istruzione, Rosanna Arru, il prorettore dell'Università degli Studi di Sassari, Luca Deidda, e la coordinatrice dell'area innovazione dell'Ufficio scolastico regionale, Annarita Vizzari; attraverso un video hanno salutato gli studenti i giocatori della Dinamo Jack Devecchi e Michele Vitali, e Antonella e Fabiana Dore della start up Lifely. Nel suo saluto, il dirigente del Pellegrini, Paolo Acone, ha ringraziato gli studenti per l'entusiasmo e la qualità delle idee presentate a concorso, e i docenti che hanno coordinato l'evento, Mauro Solinas e Simonetta Falchi.

Sono 13 le scuole che hanno partecipato all'evento: l'Ipsar-Ipseoa Sassari, il liceo Scientifico "G. Spano" di Sassari, il liceo “Guglielmo Marconi” di Sassari, il liceo Scientifico e liceo delle Scienze Umane di Alghero, l'I.I.S. "M. Paglietti", il liceo "Europa Unita" di Porto Torres, l'I.I.S. “Enrico Fermi” di Ozieri, il liceo Statale "G. M. Dettori" di Tempio Pausania, l'lIpsar “Costa Smeralda”Arzachena,  gli Istituti comprensivi San Donato di Sassari, Latte Dolce di Sassari, Li Punti di Sassari, "A. Gramsci" di Ossi e quello di Aggius. Le due vincitrici ora parteciperanno alla finale regionale che condurrà alla competizione nazionale. Il concorso è promosso in tutta Italia dal Ministero dell’Istruzione per favorire l’eccellenza e il protagonismo delle scuole italiane nel settore dell’innovazione. L'evento è stato organizzato in collaborazione con la Camera di Commercio di Sassari, il Comune di Sassari e l'Università degli Studi di Sassari. «Nonostante questo periodo di isolamento la scuola è entrata nella realtà virtuale operando una vera e propria rivoluzione - commenta Mauro Solinas, coordinatore del PSD dell’istituto “N. Pellegrini” - i progetti presentati dalle scuole di tutta la provincia di Sassari rappresentano la capacità  delle comunità scolastiche di affrontare le sfide dell’innovazione tecnologica  con tutta l'energia e le idee degli studenti».

Nel corso della diretta, gli studenti si sono sfidati condividendo un video sul progetto e una presentazione dal vivo di due di due minuti. I componenti della giuria - le insegnanti Maria Grazia Falchi e Antonella Sanna, Paola Grimaldi (Camera di commercio), Francesco Meloni (Uniss) e Gian Carlo Orru (Fab Lab Sulcis) - hanno interagito con i ragazzi e poi hanno valutato le idee per il loro contenuto digitale e tecnologico, per l'impatto prodotto sulle competenze degli studenti e la qualità della presentazione. I diversi progetti hanno toccato i temi dell'innovazione nella letteratura e nell'arte, nella promozione culturale, della difesa dei diritti, della robotica e dei nuovi mezzi di comunicazione.

È possibile rivedere l'evento sul sito https://sites.google.com/view/psdsassari.






© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo