Sequestrata dalla Guardia di Finanza una piantagione di canapa indiana

I militari del Reparto Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza Cagliari, nell’ambito di un’ampia attività di monitoraggio del territorio finalizzata al contrasto di fenomeni illeciti, hanno individuato e sequestrato una piantagione di canapa indiana (cannabis indica) nelle campagne del comune di Maracalagonis (CA). Le piante erano abilmente occultate tra la folta vegetazione ed alimentate da sistemi di irrigazione dedicati.
La ricognizione, effettuata da un elicottero della Sezione Aerea di Elmas ha consentito il riconoscimento dall’alto della coltivazione illegale. Successivamente i finanzieri della Stazione Navale di Cagliari e della Sezione Aerea di Elmas hanno attivato le procedure via terra che hanno portato all’individuazione ed al sequestro di svariate piantine di cannabis indica dell’altezza compresa tra gli 80 e i 160 centimetri. Nel corso della medesima attività è stato rinvenuto anche un sacchetto contenente un consistente quantitativo della medesima tipologia di pianta essiccata.
L’operazione si è conclusa con il sequestro dell’area e delle piante di cannabis. Il soggetto responsabile e stato deferito alla competente Autorità Giudiziaria per il reato di cui all’art. 75 del D.P.R. 309/90 “coltivazione abusiva di canapa indiana”.
Una volta immesso nel mercato illegale, la vendita avrebbe fruttato un guadagno di circa 10.000 euro. Dopo il nulla osta della Autorità Giudiziaria, gli arbusti sradicati verranno distrutti.
Proseguono intanto senza sosta le attività di monitoraggio del territorio e dei confini marittimi da parte dei mezzi aeronavali delle Fiamme Gialle del Comando Regionale Sardegna, a contrasto di quei fenomeni illeciti che, soprattutto nel periodo estivo, fanno spesso registrare un sostanziale incremento.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo