Palazzo bruciato ad Alghero, a Porta Terra incontro con il Sindaco Mario Conoci

Vicinanza piena dell’Amministrazione alle famiglie proprietarie degli appartamenti del palazzo bruciato di via Vittorio Emanuele. Oggi il Sindaco Mario Conoci, come concordato nell'incontro pubblico di qualche settimana fa, ha ricevuto a Porta Terra una rappresentanza dei condomini, insieme al Vicesindaco Giovanna Caria, al Segretario Generale Pierino Arru, e agli avvocati  dell’Avvocatura Comunale. La vicenda viene seguita con attenzione, in prosecuzione di un intento manifestato congiuntamente con l’Amministratore della Provincia di Sassari Pietrino Fois e dal Presidente del Consiglio regionale Michele Pais. Dal luglio 2017, quando il rogo devastò il palazzo all'ingresso della città, è cominciata una lunga vicenda giudiziaria che ancora non è giunta al termine, costringendo i proprietari degli immobili ad una situazione di precarietà che merita adesso di trovare risposte. “L’Amministrazione ascolta e tiene alta l’attenzione sulla vicenda, che ha chiaramente aspetti legali nei quali non possiamo intervenire-  ha detto oggi il Sindaco alla delegazione dei  circa 50 proprietari - e per quanto ci compete faremo ogni cosa che possa favorire l’arrivo più celere alla conclusione di questa vicenda”. Il Sindaco ed i condomini hanno concordato sul fatto che sarebbe più dannoso coprire la vista dell’immobile, quasi a voler  occultare e dimenticare il problema, mentre invece è necessario che non si abbassi il livello di interesse da parte di tutti affinché si giunga ad una conclusione nei tempi più rapidi, accelerando procedimenti civile e panale in corso, perizie e bonifiche. Sul tavolo dell’Amministrazione il punto di vista,  riassunto dai proprietari degli appartamenti,  dei complessi  aspetti delle varie procedure espletate e in atto. “L’Amministrazione ha indicato concretamente la strada per iniziative appropriate in merito ai tributi comunali sui quali è possibile intervenire ed ha assunto l’impegno di valutare tutte le proposte illustrate nell'incontro. Ma è chiaro che l’obiettivo principale è arrivare alla soluzione definitiva che tutti attendono ed, in particolare,  il rientro in possesso delle abitazioni e dell’immobile nel suo complesso”.  L’auspicio è che a breve possa essere individuato il percorso che condurrà alla soluzione del problema. L’Amministrazione comunale ha garantito il massimo dell’attenzione.




© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo