Lo stadio di Sennori supera l’esame della Figc: il campo di calcio è omologato per la Serie D

Lo stadio “Basilio Canu” è ufficialmente un campo omologato per la Serie D di calcio. Ieri la struttura sportiva è stava visitata per un sopralluogo tecnico da Carlo Bizzarri, membro della Commissione Impianti sportivi Interregionali della Figc e responsabile per i campi della Serie D. Accompagnato dall'assessore allo Sport del Comune di Sennori, Roberto Desini, il funzionario della Figc ha verificato le caratteristiche dello stadio, campo di gioco, spalti, spogliatoi, misure di sicurezza, e ha promosso la struttura che ora sarà omologata per il campionato di calcio di Serie D e anche per ospitare i tornei internazionali giovanili, fino alla categoria Under 21. «Per noi questo è un grande risultato, che premia gli sforzi compiuti dall'amministrazione comunale per rimettere a nuovo lo stadio», commenta l’assessore Desini. Negli ultimi due anni il Comune ha investito circa 1milione e 100mila euro per far fare un salto di qualità alla struttura sportiva che accusava gli acciacchi dell’età. Con un finanziamento di 120 mila euro della Regione e oltre 1 milione di euro arrivato con i mutui a tasso zero erogati dal Credito sportivo italiano, è stata fatta la manutenzione del campo, che ora misura 105 metri di lunghezza per 65 di larghezza, con la distanza di sicurezza dalla recinzione degli spalti, è stata realizzata la copertura della tribuna, che sarà anche dotata di skybox per le postazioni della stampa, si è intervenuti sugli spogliatoi realizzando locali doppi a disposizione degli arbitri, e sono state curate le uscite di sicurezza per le tribune. Tutto questo è stato verificato dal commissario della Figc, che ha dato quindi l’ok all'omologazione del “Basilio Canu” per la Serie D.

 

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo