Alghero, primi risultati della realizzazione della rete del gas

Il primo importante step del processo di ammodernamento infrastrutturale della città, con il test eseguito stamattina da parte della Medea, il gestore della distribuzione del gas di città ad Alghero e in Sardegna, è andato in porto con i risultati attesi. Una parte di 53 km di rete realizzata, 10 km, sono già pronti per alimentare le case del quartiere della Pietraia /Lido con il gas naturale per uso domestico. Alghero è infatti la prima città in Sardegna a utilizzare il metano, la risorsa energetica ecologia e conveniente che consente di mantenere ed elevare la qualità della vita. Oggi il Sindaco Mario Conoci con l’Assessore alle Opere Pubbliche Antonello Peru ha presenziato alla messa in funzione della prima tranche della rete, illustrata da Francesca Zanninotti, amministratore delegato di Medea. Dall’impianto realizzato nella zona artigianale di Ungias – Galantè, una cisterna ha “imbottito” i primi 10 km  che arrivano ad alimentare circa 250 allacci previsti nel quartiere, controllati, così come tutta la rete,  con un sistema tecnologicamente all’avanguardia, in grado di rilevare particelle di metano ed etano con una sensibilità di una miliardesima parte e consente l’individuazione di eventuali perdite della rete, consentendo la possibilità di localizzare il punto per la successiva eventuale riparazione. La tecnologia “Picarro” in uso per la rilevazione di perdite è stata utilizzata in questi giorni nel quartiere per testare la rete e per realizzare un sistema governato di un software che permette interventi in tempo reale. “La rete del gas è un infrastruttura importantissima per la nostra città, che fa fare un salto in avanti dal punto di vista dei costi e della sostenibilità ambientale. Ai disagi che sta creando, ma ancora per poco, la realizzazione dell’infrastruttura, si sostituirà il forte impatto nella qualità della vita, nell’economia e nella possibilità di per le famiglie di approvvigionarsi di energia pulita a basso costo nelle nostre case”.  La realizzazione della rete del metano ad Alghero è sostenuta da un investimento di 15,7 milioni di euro. I 53 km di tubature messe in opera fino ad oggi corrispondono a circa il 65% del totale, e si conta di completare la rete entro l'estate 2021, con circa 30 km di rete da realizzare ancora nell'area urbana e parte nel centro storico. I lavori appaltati all’impresa CPL Concordia Soc. Coop hanno interessato gran parte della dorsale urbana, con reti periferiche e diramazioni nelle abitazioni per la fornitura del metano. “Sono in corso ora le fasi di collaudo tecnico-amministrativo di questo primo lotto di rete – spiega l’Assessore ai lavori Pubblici Antonello Peru – e una volta completata questa fase, entro pochi giorni, gli utenti del quartiere Pietraia -Lido avranno la possibilità di usufruire di questa importante opportunità di utilizzo della risorsa pulita ed economica”.




© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo