SASSARI

Al Ceas Lago Baratz i più piccoli scoprono i suoni, i profumi e gli abitanti di questo ambiente

Il Settore Ambiente e Verde pubblico del Comune di Sassari e la società ALEA Ricerca&Ambiente, gestore del Ceas Lago Baratz, propongono per sabato 26 settembre un'attività dedicata ai bambini dal titolo “Il lago racconta...”.

Accompagnati dagli operatori del Ceas Lago Baratz, i giovanissimi faranno una passeggiata lungo le sponde del lago e nel sentiero interno per immergersi nei colori, nei suoni e profumi di questo particolare e prezioso ambiente. Il lago racconterà la sua storia, una storia verde come le foglie della sua vegetazione, leggera come le ali delle libellule e delle farfalle, una storia di piume come quelle degli uccelli che nuotano nelle sue acque tranquille. La passeggiata di circa 30 minuti li porterà verso nord, fino alle rocce lisce che si affacciano sul lago e lì sarà possibile, in tutta tranquillità, osservare le folaghe, gli svassi e i germani, presenze costanti fra tutti gli uccelli che frequentano queste acque. Al rientro si fermeranno nella pineta per una sosta ristoratrice e per una breve attività creativa: con carta e colori realizzeranno un originale ricordo del pomeriggio trascorso insieme. Il materiale di cancelleria sarà fornito dalle operatrici del Ceas Lago Baratz.

Saranno ammessi all'attività massimo di 10 bambini. È obbligatoria la prenotazione via mail (ceas.baratz@comune.sassari.it) o al numero 3476791906 (Paola Delogu, operatrice Ceas). In caso di impossibilità a partecipare, è necessario avvisare tempestivamente, così da poter dare ad altri la possibilità di partecipare.

L'incontro avverrà al Ceas Lago Baratz (via dei Fenicotteri, 25) alle 16.

Si devono indossare scarpe adatte a un sentiero sterrato e abbigliamento comodo. E' consigliato l'uso di repellente per insetti e la disponobilità di una piccola merenda e acqua.

In caso di cattive condizioni meteorologiche che rendono impossibile realizzare l'attività all'aperto, i bambini saranno coinvolti in un'attività creativa all'interno delle aule didattiche del CEAS.

Per attenersi al protocollo anti Covid-19 i partecipanti dovranno presentarsi con mascherina e provvisti di autocertificazione firmata, relativa alle condizioni di salute e al trattamento dei dati personali. Il modulo per l'autocertificazione sarà fornito dalla segreteria organizzativa del Ceas. Dovrà essere presa visione delle norme igieniche, di comportamento e distanziamento secondo quanto disposto dalle autorità competenti per limitare la diffusione del contagio da virus Covid-19.



© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo