Vela, ad Alghero vincono Magia-B,
Tarantella, Buddhana e Viva

Prossimi appuntamenti il 10 e 11 settembre
 (foto: Ufficio stampa VelAlguer)
(foto: Ufficio stampa VelAlguer)
ALGHERO. I 30 nodi di maestrale e le condizioni limite del mare di domenica 24 luglio non hanno fermato gli equipaggi più agguerriti della quinta prova di VELalguer; 32 gli yachts sulla linea di partenza del Trofeo GermanCAR, un vero record considerate le difficili condizioni meteo marine.

La regata si è comunque svolta nella totale sicurezza, merito delle ottime capacità marinaresche degli equipaggi in gara seguiti dai mezzi di assistenza dell’organizzazione.
Con la quinta prova sono 87 gli iscritti complessivi all’intero Campionato, numeri che fanno di VELalguer una delle manifestazioni del settore più partecipate a livello nazionale.
Spettacolare il percorso con partenza fronte i bastioni della città vecchia e boa da girare in prossimità di Punta Tramariglio all’interno del Parco di Porto Conte che ha costretto gli skippers ad una lunga bolina; ritorno di lasco verso Alghero per una lunghezza complessiva del tragitto di circa 13
miglia.

In classifica finale, una volta applicati i compensi, vince in classe “Big” il “Magia-B” di Oreste Basso, seguito dall’Adria 49 “Corto Maltese” di Maurizio Sabia in seconda posizione e “Tyxh” di Giovanni Manca al terzo posto.

Tra i “SailBoat” ha la meglio “Tarantella” di Gianmario Catta con “Guizzo” di Niccolò Patetta secondo.

In classe “Vele Bianche Big” conferma anche stavolta la vittoria il Salona 45 di Porto Torres “Buddhana” di Giuseppe Rivieccio; secondo classificato “Sam” di Angelo Gambino e “Comme Chez Nous” di Enrico Trova in terza posizione.

Nelle “Vele Bianche” domina “Viva” di Franco Moritto, “Ajò Mà” di Antonello Macciotta secondo e “Bouganvillea” di Giuseppe Ruggiu in terza posizione.

Vittoria meritata in “Old&Classic” di “Adrenalin”, il piccolo Ranger
ottimamente condotto dall’armatore Pierpaolo Pinna seguito dal ketch “Estrella” di Antonio Usai.

In categoria “SportBoat” vince di misura “Alghero-Giorico Hotels” del Nord Ovest Sailing Team con al timone Pietrino Fois, secondi i ragazzi di “Malena” il Laser SB3 messo a disposizione dalla Lega Navale e timonato per l’occasione da Alessandro Auneddu. Terzo classificato l’Este 24 “Piccola
Peste” di Romano De Paola.

Una divertente e partecipata premiazione è stata organizzata presso il Pura Vida Beach Club (ex El Trò), dove il presidente della Lega Navale e gli organizzatori hanno tenuto a ringraziare tutti gli equipaggi in gara per la partecipazione a questa difficile prova del VELalguer.

Il prossimo appuntamento è per il 10-11 settembre con la sesta e settima prova del Campionato: la classica regata d’altura della Lega Navale sul percorso costiero Alghero-Bosa-Alghero.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Tags
Immagini articolo
  •  (foto: Ufficio stampa VelAlguer)