La Dinamo Sassari Femminile cede con onore sul campo del San Martino

Kennedy Burke (foto: Dinamobasket.com)
Kennedy Burke (foto: Dinamobasket.com)
Prima trasferta per la Dinamo Femminile che sul campo del PalaLupe di San Martino di Lupari disputa una buona sfida: nonostante un approccio morbido che confina le sassaresi allo svantaggio già nella prima frazione di gioco, Arioli e compagne risalgono la china. Le biancoblu, dopo aver toccato il -13, nel secondo tempo si riportano per ben due volte a -4. Le ragazze di coach Restivo però non riescono a chiudere la rimonta e nel finale concitato sul 54-50 nell’ultimo giro pagano la stanchezza e un po’ di inesperienza. Al PalaLupe vincono le padrone di casa per 57-50 ma le sassaresi, alla seconda partita nella Techfind Serie A1, escono a testa altissima.

Coach Antonello Restivo manda in campo Calhoun, Arioli, Mataloni, Fekete e Burke, San Martino risponde con Fieta, Filippi, Toffolo, Ciavarella e Fogg. Le padrone di casa aprono subito le danze, i primi punti delle sassaresi portano la firma di Margherita Mataloni: le ragazze di Restivo però approcciano male al match e le Lupe ringraziano piazzando un break di 6 lunghezze. Burke interrompe il digiuno dalla lunetta ma le venete sono in scia a scavano il primo gap sul 13-4. La tripla della Fekete dà respiro alla Dinamo che si riporta sul -6 con il capitano in lunetta. Il parziale in chiusura di quarto scrive il vantaggio in doppia cifra, dopo 10’ San Martino avanti 21-11. Al rientro sul parquet le isolane accorciano le distanze con Cantone dai 6,75 e Arioli a sfruttare l’antisportivo sanzionato alla Toffolo. Sulciute ricaccia indietro la Dinamo dall’arco, ma la coppia Burke-Fekete scrive un mini break di 4 punti per il -9. La tripla di Ciavarella riporta le venete in doppia cifra, il 2+1 della Sulciute scrive il massimo vantaggio. Ma la Dinamo scrive un 7-0 che chiude il primo tempo sul 32-26: apre le danze la Fekete, segue il capitano e chiude ancora la slovacca a cronometro fermo. Nel secondo tempo le biancoblu rientrano in campo con grinta. La reazione sassarese è trascinata da Kennedy Burke: break tutto isolano con la tripla di Margherita Mataloni e 3 punti della giocatrice ex Indiana Fever per il -4 (38-34). Le padrone di casa però non ci stanno e, trascinate dalla coppia Pasa-Toffolo, riscrivono il +10 (46-36). In avvio di ultimo quarto le sassaresi piazzano un 5-0 che le riporta a -4: la tripla del capitano sigla il 46-41. A interrompere la rimonta isolana è Pasa che sigla canestro and one: Fogg riporta le Lupe sul +10. Cinzia Arioli punisce dall’arco le padrone di casa e suona la carica alle compagne,  ma il quinto fallo sanzionato in attacco chiude la sua partita. Calhoun e Burke trascinano la Dinamo mentre Fietta tiene avanti il Fila con la tripla del 54-48. Kennedy Burke riporta le compagne a -4 quando inizia l’ultimo giro di cronometro: con 35’’ Dinamo con la palla in mano sul 54-50. L’azione si spegne con la palla nelle mani della Calhoun, la tripla di Sulciute chiude la sfida. Al PalaLupe finisce 57-50.

San Martino di Lupari - Dinamo Women 57-50

Parziali: 21-11; 11-15; 14-10; 11-14.

Progressivi: 21-11; 32-26; 46-36; 57-50.

San Martino. Fietta 9, Filippi 5, Tonello 2, Pasa 9, Toffolo 2, Ciavarella 13, Varaldi, Giordano, Sulciute 13, Milani, Fogg 4. All. Abignente

Assist: Sulciute 6 – Rimbalzi: Sulciute 14, Fogg 12

Dinamo Femminile.
Calhoun 4, Arioli 12, Mataloni 5, Gagliano, Fekete 9, Cantone 3, Burke 16, Scanu, Pertile 1, Fara. All. Antonello Restivo

Assist: Burke 4 -  Rimbalzi: Fekete 14, Burke 10

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  • Kennedy Burke (foto: Dinamobasket.com)