Porto Torres. Il 25 ottobre si rinnovano i riti dedicati ai Martiri Turritani

Il 25 ottobre si rinnovano i riti dedicati ai Martiri Turritani in occasione del dies natalis, giorno che coincide con la decapitazione, avvenuta nel 303 d.C., dei santi Gavino, Proto e Gianuario nella scogliera di Balai Lontano. Con la tradizionale festa di ottobre si concludono le ricorrenze annuali dedicate ai tre martiri, iniziate il 25 aprile (Festa di Santu Bainzeddu) e proseguite con la Festha Manna di Pentecoste. Alla solenne celebrazione religiosa, presieduta dall’Arcivescovo di Sassari Monsignor Gianfranco Saba, che si svolgerà domenica 25 ottobre, alle 18, nella Basilica di San Gavino, l’Assessorato alla Cultura affiancherà quest’anno una serie di eventi collaterali che inizieranno il 17 ottobre.

Tutti gli appuntamenti saranno ad ingresso gratuito con accesso secondo le disposizioni stabilite dalle misure antiCovid. Sempre per garantire il rispetto delle normative antiCovid, la curia ha informato che quest'anno non sarà possibile celebrare la messa mattutina nella chiesetta di Balai Lontano e svolgere il corteo sino alla spiaggia di Balai Vicino. Ad aprire il cartellone degli eventi collaterali sarà sabato 17 il Complesso Musica Antiqua diretto dal Maestro Laura Lambroni, alle ore 20, nella Basilica di San Gavino. Il coro presenterà un repertorio di polifonia e tradizione nella musica sacra. Il 18 si spalancheranno dopo circa due anni le porte del Teatro Comunale Andrea Parodi, sottoposto di recente dal Comune a importanti lavori di manutenzione. La gestione è stata affidata tramite un bando pubblico a un raggruppamento di associazioni di Porto Torres. L’appuntamento, intitolato Start, comincerà alle 19 ed è curato dall’Ats Olimpia. L'evento abbraccerà diversi linguaggi artistici: teatro, canto, musica e danza. Ci saranno momenti di canto corale con il Coro Polifonico Turritano, i Cantori della Resurrezione, il Complesso Musica Antiqua e i Madrigalisti Turritani. Previsti piccoli quadri teatrali realizzati da La camera chiara e alcune performance di danza con coreografie firmate da BSL Studiodanza e da Dietro le quinte danza. In programma, inoltre, esibizioni musicali a cura di Musicando Insieme. Giovedì 22 ottobre, alle ore 21, nella Basilica di San Gavino, farà tappa il Festival delle Bellezze, che proporrà “Musica per San Gavino”, un concerto dell’Insieme vocale Nova Euphonia diretto dal Maestro Vincenzo Cossu: il repertorio sarà caratterizzato da musiche sacre e colonne sonore del cinema. Il 23, nel Palazzo del Marchese, il taglio del nastro della mostra Mattoncini a Porto Torres, un'esposizione di opere tematiche realizzate con le costruzioni LEGO, a cura dell'associazione Karalisbrick. In ogni sala del palazzo saranno esposti lavori ispirati soprattutto dal mondo fantasy, come Star Wars e Il Signore degli anelli. La mostra resterà aperta sino a domenica 25. Sempre da venerdì 23 a domenica 25 sono in programma altre esposizioni: la mostra di pittura di Dario Stacca, al Palazzo del Marchese, e la mostra fotografica Porto Torres: approdi, limiti, città, curata dal collettivo Paesaggio a Nord Ovest e organizzata dall’associazione Opiche, nella sala conferenze del Museo del Porto. Nel Corso Vittorio Emanuele si potranno degustare prodotti gastronomici, con la collaborazione di Coldiretti Nord Sardegna. La Chiesa di Cristo Risorto ospiterà dal 23 al 25 ottobre, alle 20:30, la IX edizione della rassegna Musica, Maestro!, promossa e organizzata dai Cantori della Resurrezione. Il 23 e il 24, nella sala Canu, alle 18, riflettori sull’altra metà del territorio di Porto Torres con la proiezione del documentario I dannati dell’Asinara e dello speciale televisivo Porto Torres & Asinara, il paradiso inizia qui. Sabato 24 e domenica 25 nella Stazione marittima spazio a giochi e videogiochi di vecchia e nuova generazione grazie all'iniziativa Un viaggio nel gioco, a cura di Game Garage e New videogames. Adulti e bambini potranno provare giochi “retrò” per computer e console, ma anche dispositivi di realtà virtuale e una innovativa postazione di guida idraulica. Infine, domenica 25, alle 12:15, nella Chiesa della Consolata, il Coro Polifonico Turritano diretto dal Maestro Laura Lambroni proporrà il Concerto per la Festa dei Martiri Turritani. Il cartellone promosso dall’amministrazione comunale è inserito nel progetto della Camera di Commercio di Sassari denominato “Salude & Trigu”.




© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo