Aggredito un ispettore nel carcere di Alghero: la denuncia dell'OSAPP

Brutale aggressione ad un ispettore Capo in servizio alla C.R. di Alghero. "E' notizia di oggi che due giorni fà nella Casa di Reclusione di Alghero un poliziotto è stato oggetto delle ire di un giovane detenuto italiano condannato per duplice omicidio". A darne notizia è il Segretario Nazionale Aggiunto dr. Domenico Nicotra. "Il detenuto dopo aver effettuato un colloquio con l'area educativa, per motivi sconosciuti si rifiutava di far rientro nel reparto di appartenenza; lo stesso più volte sollecitato dal personale di Polizia andava in escandescenza e improvvisamente colpiva un ispettore, prima con una testata e subito dopo con un pugno al volto. Immediatamente visitati entrambi dal personale medico, il detenuto veniva inviato all'ospedale nel reparto di psichiatria, mentre per l'ispettore le lesioni venivano giudicate guaribili in 7 gg di riposo e cure." Prosegue Nicotra, "forse è arrivato il momento che l'amministrazione centrale intervenga, perché la situazione dell'istituto algherese è veramente critica; nonostante la presenza di due commissari e un sostituto commissario è carente la figura degli ispettori (3) e dei sovrintendenti (5), ma soprattutto a creare notevoli problemi e a gravare sul lavoro quotidiano è la grave carenza nel ruolo Agenti/Assistenti, carenza che allo stato attuale obbliga a lavorare quasi sempre ai livelli minimi di sicurezza."

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo