Malanni di stagione: i cibi più utili per combatterli

Con la stagione autunnale non arrivano soltanto i primi freddi, ma anche i malanni come il raffreddore, la tosse e il mal di gola. Si tratta di fastidi molto comuni, soprattutto in queste settimane, ma che non devono generare allarmi o preoccupare se i sintomi restano nella norma. Pur non esistendo delle vere e proprie cure, ci sono diversi rimedi capaci di alleviarne i sintomi e l’alimentazione da questo punto di vista gioca un ruolo fondamentale.

Il miele


In quanto a possibili rimedi della nonna, il miele è un alimento storicamente utilizzato per combattere in modo naturale malanni come la tosse secca e i bruciori alla gola. Premesso che è sempre il caso di informarsi su quali sono le cause del mal di gola per una corretta prevenzione, curare i principali sintomi con il miele è davvero efficace. Il motivo lo si trova nella sua composizione, che lo rende uno degli antibatterici naturali più indicati in assoluto. In secondo luogo, questo alimento aiuta anche a rinforzare il sistema immunitario, stimola la salivazione e abbonda di sostanze antiossidanti.

Il brodo di pollo

Anche in questo caso ci si trova di fronte ad un rimedio utilizzato da diversi decenni per contrastare i malanni stagionali. Il brodo di pollo caldo, infatti, è un grande classico perché aiuta a sciogliere il catarro ed è in grado di lenire i fastidi provocati dall’irritazione delle mucose. Naturalmente c’è una spiegazione chimica che rende possibile tutto questo: il triptofano contenuto nel brodo, infatti, agisce stimolando la produzione di serotonina, il cui compito è dare sollievo. Inoltre, il pollo contiene grandi quantità di proteine, minerali e vitamine, che fanno bene alle difese immunitarie.

Lo zenzero

Lo zenzero entra di diritto nella lista dei migliori rimedi naturali per calmare il mal di gola e l’influenza, insieme al mal di pancia e al raffreddore. Ha infatti un prezioso effetto riscaldante, anti-infiammatorio e consente di placare molti dolori. Le sue proprietà sono tantissime perché, oltre a potenziare il sistema immunitario, lo zenzero ha pure un utile effetto detossinante e riesce a calmare la tosse e il senso di nausea. Infine, questo alimento è ottimo per migliorare la digestione e per sgonfiare la pancia.

Il minestrone

Caldo e corroborante: il minestrone è un evergreen che non passa mai di moda, quando si parla di calmare i sintomi influenzali. Questo alimento è infatti un misto di verdure e di vegetali ideali per rafforzare le difese immunitarie grazie al ricco contenuto di antiossidanti, minerali, vitamine ed enzimi. Fra le sue proprietà troviamo anche la depurazione dell’intestino, il miglioramento della fase digestiva e la lotta al colesterolo.

Dal minestrone allo zenzero, passando per il brodo di pollo e il miele, di certo non mancano gli alimenti in grado di combattere i sintomi influenzali.


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo