dalla regione sardegna

Lavoro, bando per tirocini formativi
10milioni di euro per arginare la crisi

CAGLIARI. La Regione Sardegna e l’Agenzia regionale per il Lavoro hanno predisposto il bando, che sarà pubblicato domani, per 3.200 tirocini formativi e di orientamento (tfo) con voucher, attivabili in tutti i Comuni della Sardegna, anche in quelli più piccoli. I tirocini hanno l’obiettivo di facilitare l’inserimento nel mondo del lavoro e consentono l’acquisizione di nuove competenze a favore di disoccupati, inoccupati e di chi non percepisce ammortizzatori sociali. L’iniziativa è stata presentata questa mattina dall’assessore regionale del Lavoro, Franco Manca, e dal direttore dell’Agenzia Stefano Tunis e si inserisce all’interno degli interventi di politiche attive del lavoro che la Regione sta attuando per arginare la crisi occupazionale ed è in linea con gli obiettivi del Por Fse (Fondo sociale europeo) 2007-2013 e in particolare con l’Asse II “Occupabilità”. Il finanziamento è di 10 milioni di euro, somma programmata dalla Finanziaria regionale 2011. È prevista l’erogazione di 3.200 voucher, ognuno di 500 euro mensili per 6 mesi, che saranno distribuiti capillarmente fra i soggetti residenti in Sardegna, in proporzione al numero di disoccupati e inoccupati residenti nei diversi Comuni, assicurando almeno un voucher per Comune. I soggetti ospitanti sono tutti quelli che hanno una forma giuridica disciplinata dal diritto privato e come classificazione è stata assunta quella delle forme giuridiche e unità legali previste dall’Istat.

“I tirocini formativi – ha spiegato l’assessore Manca - sono un'opportunità importante destinata a disoccupati e inoccupati residenti in Sardegna e a chi non usufruisce di ammortizzatori sociali. L’obiettivo è duplice: consentire a queste persone di fare un'esperienza di lavoro, entrando e conoscendo da vicino il sistema produttivo isolano, e alle aziende sarde di provare la competenza dei tirocinanti e di capire di che tipo di professionalità hanno bisogno per un eventuale assunzione del personale”. “Con questa iniziativa – ha aggiunto il direttore dell’Agenzia per il Lavoro, Tunis – si sta assecondando un elemento di vitalità del mercato del lavoro nel quale, soprattutto nel terziario e nel comparto turistico, si assiste a una ripresa dell’occupazione”. Per velocizzare i tempi di attivazione e snellire gli aspetti amministrativi è stata predisposta una procedura on-line con un sito dedicato, www.sardegnatirocini.it al quale le aziende interessate e i candidati tirocinanti dovranno iscriversi, per poter presentare la domanda, a partire dal prossimo 1 ottobre. Prima di poter presentare le domande sono previsti due mesi di informazione sull’iniziativa, in modo che tutti sul territorio regionale abbiano il tempo di cercare un soggetto ospitante o un tirocinante. Durante questo periodo, sarà messa a disposizione degli utenti una vetrina di incontro domanda/offerta nella quale le aziende potranno inserire degli annunci contenenti alcune indicazioni importanti che riassumano quali attività dovrà svolgere il tirocinante e quale mestiere imparerà.

Il bando sui Tfo sarà pubblicato sul sito www.sardegnatirocini.it e sul sito della Regione www.regione.sardegna.it e dell’Agenzia regionale per il lavoro.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Tags
Immagini articolo