CORONAVIRUS

Da domani anche a Sassari a casa entro le 22. Proseguono intanto i controlli della Polizia Locale

Sassari. Entra in vigore domani, 6 novembre, anche a Sassari, il nuovo decreto del presidente del consiglio dei Ministri. Tra le misure più significative, il divieto di uscire di casa dalle 22 alle 5 del giorno dopo, salvo nei casi espressamente previsti dalla normativa (motivi di salute, di lavoro e di urgenza). Per questo il sindaco Gian Vittorio Campus ha firmato oggi una nuova ordinanza con la quale si dispone che il conferimento dei rifiuti nei cassonetti possa avvenire entro le 22 e non più fino a mezzanotte. Naturalmente è vietato anche portare fuori animali dopo le 22 o uscire per svolgere attività fisica, anche individuale. Un’altra importante novità introdotta dal Dpcm è la chiusura nei festivi e nei prefestivi (quindi anche il sabato) delle attività presenti nei centri commerciali e gallerie, a eccezione di edicole, rivenditori di generi alimentari, parafarmacie e farmacie, presidi sanitari e tabacchi. Chiusi dunque nelle stesse giornate anche ristoranti e bar etc presenti nelle gallerie e nei centri commerciali. Possono restare aperti, sempre in base al Dpcm, le medie e grandi strutture di vendita. Stop sette giorni su sette alle attività di sale giochi, sale scommesse, sale bingo e casinò, anche se svolte all’interno di locali adibiti ad attività differenti.

Sempre in base al Dpcm, da domani le biblioteche comunali e l’archivio storico del Comune saranno chiusi al pubblico. I prestiti sono automaticamente prorogati e non saranno applicate le sanzioni previste in caso di ritardo nella restituzione. Rimane attiva la biblioteca digitale MediaLibraryOnLine che consente di accedere gratuitamente, via Internet, a quotidiani, riviste, ebook, musica, banche dati, film, audiolibri, corsi a distanza. Il personale continuerà a offrire servizio di consulenza da remoto tramite la posta elettronica biblioteca@comune.sassari.it .

Chiusa, sempre in base al nuovo Dpcm, anche la rete culturale e museale Thàmus: Palazzo di Città, le Stanze e le Cantine del Duca, la Fontana di Rosello, il Palazzo dell’Insinuazione (archivio storico comunale), il Palazzo d’Usini (biblioteca comunale), Monte d’Accoddi e le domus de janas di Montalè a Li Punti.

Restano poi i divieti e le prescrizioni già previsti nei precedenti provvedimenti.

In base all’ordinanza sindacale resta vietato il consumo, sia in forma itinerante sia statica, di vino, birra e superalcolici dalle 18 alle 8 del giorno successivo, sette giorni su sette, in tutto il territorio comunale su aree pubbliche e private aperte ad uso pubblico (ad esempio piazze, strade, anche private, etc). I gestori dei distributori self-service automatici di bevande hanno l'obbligo di bloccare la vendita dalle 24 alle 5.

In base al Dpcm le attività dei servizi di ristorazione (bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie) sono consentite dalle 5 fino alle 18. Il consumo al tavolo è ammesso per massimo quattro persone per tavolata, salvo che siano tutti conviventi. Deve essere assicurato il distanziamento di almeno un metro sia tra chi è seduto allo stesso tavolo sia tra i diversi tavoli. Resta sempre consentita la ristorazione con consegna a domicilio, nel rispetto delle norme igienico-sanitarie sia per l’attività di confezionamento sia di trasporto. È consentita fino alle 22 la ristorazione con asporto, con divieto di consumazione sul posto o nelle vicinanze. Sono consentite le attività delle mense e catering continuativo su base contrattuale.

Come previsto dal decreto nazionale, anche nel territorio comunale sono sospese le attività di palestre, piscine, centri natatori, centri benessere; sospesi anche gli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche e in altri spazi anche all'aperto, e le attività dei centri culturali e centri ricreativi. Grazie però all’impegno e alla volontà dell’Ente Concerti “Marialisa de Carolis” sarà possibile assistere gratuitamente alle recite di Suor Angelica, collegandosi al sito www.enteconcertidecarolis.it e cliccando sul bottone streaming. Gli spettacoli (che andranno in diretta dal teatro comunale di Sassari) sono in programma venerdì 6 e sabato 7 novembre alle 20 e domenica 8 alle ore 17. Per informazioni e assistenza è possibile chiamare lo 079290881, dalle 10 alle 13.

Sanzioni. Resta naturalmente l’obbligo di indossare correttamente la mascherina (coprendo dal mento a sopra il naso). La Polizia locale sta continuando anche in questi giorni i controlli su tutto il territorio e ieri ha sanzionato 10 persone: sette giovani che non indossavano i presidi alla fermata della metropolitana di superficie all’emiciclo Garibaldi e altri tre nella parte bassa dei giardini pubblici. Nessuna sanzione invece per le oltre settanta attività controllate che hanno rispettato tutte le norme previste per limitare la diffusione del coronavirus. In regola anche un bar che era stato segnalato da diversi cittadini perché illuminato oltre l’orario consentito. Gli agenti sono intervenuti e hanno constatato che il locale era chiuso e vuoto. I proprietari avevano soltanto lasciato la luce accesa.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo