Noleggiavano abusivamente imbarcazioni offrendo anche i pasti: sanzioni per oltre 200mila euro

L’attività, finalizzata ad accertare eventuali irregolarità nel settore del noleggio e locazione di imbarcazioni  da  diporto,  ha  permesso  ai  finanzieri  della Sezione  Operativa  Navale  di Sant’Antioco di portare a termine una serie di controlli che hanno evidenziato illeciti di natura amministrativa  e  commerciale  legati  all’utilizzo  improprio  di  un’imbarcazione  di  proprietà  di una ditta individuale con sede nel comune di Sant’Antioco (CI).Daun’attenta  analisi  della  documentazione contabile, i  militari hannoriscontrato  l’assenza delle previste autorizzazioni,rilasciate da parte degli organi competenti, che abilitano l’attività di  noleggio  e/o  locazione delle  imbarcazioniin  gestione.Per tale  condotta  illecita  (uso commerciale  di  unità  da  diporto  per  attività  diverse  da  quelle  per  cui  sono  adibite)è  stata elevata  una sanzione  amministrativa,per  ogni  fattura/ricevuta  nella  quale  sia  evidente  il noleggio  abusivo,pari  a  circa 214.000,00  euro(un  terzo  dell’importo  massimo  della sanzione). Alla  ditta sono  state  contestate anche le  detrazioni  dell’IVA  per  le  annualità  non  spettanti,relativamente  alle  spese  riconducibili  alla  gestione  dell’imbarcazioneda  parte  deltitolare dell’impresa,  ragion  per  cui  è  stata  effettuata  una  segnalazione  all’Agenzia  delle  Entrate  di Cagliari per il recupero della somma indebitamente percepita.Al  titolare  della  ditta  sono  state  applicate  ulteriori  sanzioni  in  quanto,  dalle  informazioni acquisite dai social network e dal sito internet,è emerso che durante le escursioni a bordo dell’imbarcazione in  questione venivano anche somministrati  alimenti  e  bevande  senza il possesso del c.d. “Piano di autocontrollo” (Manuale HACCP).L’attività svolta dalle fiamme gialle del comparto aeronavale, rientra nell’ambito della strategia messa  in  atto  dal Comandante  del Reparto  Operativo  Aeronavale  di  Cagliari–Col. Alessandro  Bucci,  che mira  acontrastarel’evasione  fiscale ead  accertare gli  illeciti  profitti delle aziende che operano illegalmente,a tuteladei tanti imprenditori onestiche svolgono il proprio lavoro,con senso di responsabilità e dedizione,a sostegno dello sviluppo e la crescita del Paese.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo