Il Servizio Ispettorato del Corpo forestale di Sassari in campo a Bitti con i droni

Sassari. Il Corpo forestale e di vigilanza ambientale è impegnato in queste giornate in attività di protezione civile nel centro abitato di Bitti colpito dall’alluvione del 28 novembre scorso. Mezzi e personale stanno intervenendo per rimuovere fango e detriti sia nelle abitazioni private che nella viabilità all’interno del paese.

Nell’ambito delle attività, sono stati utilizzati, da personale qualificato del Servizio Ispettorato del Corpo forestale di Sassari, per la prima volta, in uno scenario operativo di protezione civile, i droni, che hanno consentito l'acquisizione in tempo reale di riprese aeree all’interno del paese e nelle aree rurali.

Le riprese sono state messe a disposizione del COC (Centro Operativo Comunale) di Bitti ai fini della programmazione e modulazione degli interventi nel Centro abitato e nelle aree rurali, in particolare per l’accertamento delle condizioni della viabilità.

L’Assessore della Difesa dell’ambiente dott. Gianni Lampis esprime vivo apprezzamento per la professionalità e il lavoro svolto dal personale del Corpo forestale quale componente della Protezione civile regionale.  

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo