Attentato nella notte al Corpo Forestale: la solidarietà della Regione Sardegna

“Un atto gravissimo commesso contro chi ogni giorno è impegnato in prima linea per difendere il patrimonio ambientale della Sardegna, a tutela di tutte le nostre comunità”. Così il Presidente della Regione Christian Solinas esprime la sua ferma condanna per l’attentato incendiario contro il Corpo forestale, avvenuto nella notte a Sant’Antioco, nel quale sono stati distrutti tre diversi mezzi di servizio.

“Non sarà certo questa nuova azione vile e violenta – sottolinea il Presidente Solinas – a fermare il lavoro incessante a presidio del territorio delle donne e degli uomini del Corpo forestale, ai quali va la piena solidarietà mia e della Giunta, con l’auspicio che i responsabili di questi atti criminali siano al più presto individuati e assicurati alla giustizia”.

“Un gesto vigliacco nei confronti di una realtà che opera al servizio della comunità sarda. Solidarietà incondizionata all’intero Corpo forestale, che ha sempre dimostrato dedizione e altissima professionalità nello svolgimento dei propri compiti a tutela del nostro patrimonio naturale”, ha aggiunto l’assessore della Difesa dell’Ambiente, Gianni Lampis.

 “Atto indegno da condannare fermamente”.  Il Presidente del Consiglio regionale Michele Pais  ha affermato  tutto il suo dissenso e la piena solidarietà al Corpo forestale di Sant’Antioco dopo l’attentato incendiario di questa notte contro tre auto del Corpo.

“In attesa del completamento delle indagini da parte della magistratura, esprimo anche a nome dell’Assemblea,  lo sdegno – ha detto il Presidente Pais – per gesti come questo che vogliono destabilizzare e intimidire. Il Consiglio regionale è vicino a tutti i forestali che ringrazio per  la responsabilità e il grande senso del dovere”.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo