"Drogheria" in "Tabaccheria": giovane tabaccaio vendeva cocaina nel proprio esercizio commerciale

Nella serata di ieri i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Bonorva hanno tratto in arresto un giovane tabaccaio di Bonorva sorpreso a spacciare all’interno del proprio esercizio commerciale. L’attività è stata svolta nel corso di un mirato servizio volto al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, durante il quale i militari, dopo aver notato alcuni movimenti sospetti nei pressi del  tabacchino, decidevano di predisporre un servizio di osservazione in tutta l’adiacente piazza Santa Maria. In questo modo veniva notato un soggetto che dopo essersi recato più volte all’interno del locale ne usciva in maniera frettolosa e nervosa aquesto punto veniva perquisito e trovato in possesso di un grammo di sostanza stupefacente del tipo cocaina. La perquisizione veniva estesa anche all’interno del tabacchino in cui il titolare deteneva un ulteriore dose più materiale idoneo al taglio ed al confezionamento della pericolosa sostanza. A questo punto il giovane veniva dichiarato in stato di arresto e sottoposto su disposizione del PM di turno agli arresti domiciliari in attesa della convalida fissata per oggi. L’operazione si inserisce nel più ampio contesto di servizi svolti dai Carabinieri per contrastare il perdurante e sempre più diffuso uso e spaccio di sostanze stupefacenti nei diversi Comuni della giurisdizione.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo