Martedì via streaming dal Parco dell'Asinara i risultati finali del progetto comunitario Girepam

Girepam (Gestione Integrata delle Reti Ecologiche attraverso i Parchi e le Aree Marine) è un progetto strategico, finanziato dal Programma Interreg Italia - Francia Marittimo 2014- 2020. Avviato nel gennaio 2017 si conclude dopo quattro anni di intense attività svolte da un ricco partenariato: 5 Regioni (Sardegna, Corsica, Région Sud – Provence–Alpes–Côte d’Azur, Liguria e Toscana), 17 Parchi e Aree Marine Protette, 4 Università e 3 Enti di ricerca, soggetti deputati alla gestione del territorio, che hanno attuato azioni congiunte, indirizzate ad affrontare problematiche di interesse comune presenti nell’area di cooperazione. La Regione Sardegna, Direzione Generale della Difesa Ambiente, è stata capofila del progetto ed ha coordinato tutte le attività, mentre il Parco Nazionale dell’Asinara ha curato la sintesi di tutti i contributi dei partner e la redazione di un volume di oltre 300 pagine dal titolo “La gestione degli ambiti protetti marino-costieri. Esperienze di Parchi e Aree Marine Protette a confronto” curato da Vittorio Gazale, Laura Santona, Paolo Bagliani e Andrea Soriga. Il volume è scaricabile dal sito istituzionale del Parco www.parcoasinara.org, nella sezione “I libri del Parco”.
Martedì 16 febbraio alle ore 10.30 è stata organizzata la presentazione dell’iniziativa in diretta web sui canali social del Parco Nazionale dell’Asinara, interverranno: il Commissario e il Direttore del Parco Gabriela Scanu e Vittorio Gazale, Laura Santona della Regione Sardegna, Gianluigi Cancemi dell’Office de l’Environnement de la Corse, Francesca Giannini del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano, Mariano Mariani Direttore del Parco Regionale di Porto Conte e Paolo Bagliani della Società Criteria.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo