Pescatori abusivi sorpresi dalla Guardia Costiera di Porto Torres nell’Isola dell’Asinara

La Capitaneria di porto di Porto Torres ha notevolmente incrementato la propria attività operativa, nonostante le limitazioni poste dal Covid – 19. Infatti, oltre ai capillari controlli in essere in ambito portuale, il Comando turritano ha anche portato a termine, la scorsa settimana, una importante operazione di polizia marittima all’interno dell’Area Marina Protetta dell’Asinara.
L'operazione è stata attuata nella serata del 18 febbraio da un’unità navale specializzata per attività di polizia e in forza al Comando turritano, il cui equipaggio, dopo aver avvistato una imbarcazione all'interno dell'area marina protetta dell'Asinara, ha provveduto ad intercettarla all’interno del passaggio dei Fornelli.
I militari hanno così provveduto al sequestro di tutta l’attrezzatura utilizzata per la pesca e alla denuncia dei due pescatori “abusivi” alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Sassari.
Il Comandante della Capitaneria di porto, Gianluca OLIVETI, ha precisato che le attività di pattugliamento della Guardia Costiera, con particolare riferimento all’Area Marina Protetta, continueranno regolarmente, a tutela degli ecosistemi marini e della salvaguardia della vita umana in mare.       

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo