Il M5S attacca la Giunta Regionale:"La Sardegna perde il treno del recovery"

“Quello che è accaduto ieri in Aula è paradossale. Dopo mesi di sollecitazioni affinché avesse inizio la discussione sul Recovery Plan, dopo mesi in cui abbiamo chiesto al Presidente Solinas di poter vedere i 206 progetti inviati dalla Regione al Governo quali interventi prioritari a cui destinare queste preziose risorse, scopriamo direttamente dalle parole del Presidente, che questi 206 progetti non hanno alcuna valenza strategica”.
“Questi progetti, infatti, per il Governatore della Sardegna potrebbero essere serenamente accantonati per ripartire da zero”, spiegano i consiglieri Michele Ciusa, Desirè Manca, Roberto Li Gioi, Alessandro Solinas. “Un ragionamento che ci lascia basiti e amareggiati.
Quali sono le nostre conclusioni a questo punto? Avevamo perfettamente ragione nel sostenere che la Regione non ha mai lavorato per individuare gli interventi necessari a cui legare la ripartenza della nostra economia, e quindi ci si domanda quale sarà oggi il metodo per individuare tra questi 206 progetti, i cinque rappresentativi della svolta. Perché alla luce di un ipotetico taglio dei progetti prospettato ieri da Solinas, ci preoccupa la mancanza di un confronto con le realtà produttive, i cittadini, i Comuni”.
“Noi non abbiamo detto no alla Cabina di regia, noi abbiamo detto no all'utilizzo che di questa Cabina di regia si vuole fare”, sottolineano i pentastellati. “I tempi proposti ieri sera per ripartire da zero con una Cabina di regia ancora da costruire non coincidono con quelli della ripartenza. Dobbiamo essere concreti e purtroppo una soluzione come questa, arrivata in estremo ritardo, non è una soluzione percorribile perché la scadenza di aprile è dietro l'angolo e il Consiglio regionale si dovrebbe dedicare in maniera esclusiva a questo tema. Noi siamo disponibili, come lo siamo sempre stati, ora dipende dalle volontà del Presidente.
Tra l'altro, già da oggi i temi che verranno portati in Aula non saranno di certo quelli del Recovery Fund, ma si parlerà ancora di poltrone”.
“Come se non bastasse, dopo averci negato la possibilità di prendere visione dei 206 progetti calati dall'alto e inviati al Governo, dopo aver impedito che questi progetti fossero frutto di un confronto serio con le realtà produttive della Sardegna e con i Comuni, il Presidente Solinas ha richiamato le opposizioni alla collaborazione e alla creazione di un clima di lavoro sereno e unitario”.
“Infine”, concludono, “per quanto riguarda l'accesso agli atti negato da parte della Direzione generale e dall'Ufficio di Gabinetto alla nostra richiesta di poter visionare i 206 progetti inviati al Governo, il m5s, oltre ad aver diffidato la Regione ha presentato un esposto alla Procura della Repubblica di Cagliari e un esposto alla Commissione per l'accesso ai documenti amministrativi della Presidenza del Consiglio dei Ministri”.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo