Covid-19. Sardegna prima in Italia: occupato solo il 9% delle terapie intensive

L'Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali (Agenas)  ha pubblicato i dati relativi alla pressione sulle strutture sanitarie che stanno affrontando direttamente l'emergenza Covid. Per quanto riguarda la terapia intensiva la Sardegna, insiema alla Basilicata, è quella meglio posizionata fra le regioni avendone fatto attualmente un utilizzo pari al 9%: ben al di sotto della soglia di criticità fissata al 30%, e a fronte di una media italiana che è  al 25%.
Molto buona anche la situazione in relazione ai pazienti ricoverati nei reparti di medicina Covid in area non intensiva: la percentuale è al 13% contro una media nazionale del 30% e una soglia di criuticità fissata al 40%.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo