Poker biancoblu: la Dinamo Sassari vince in casa del Brindisi

 (foto: Dinamobasket.com)
(foto: Dinamobasket.com)
È una Dinamo corsara a calcare il parquet del PalaPentassuglia: Marco Spissu e compagni, dopo un avvio soft in cui pagano l’aggressività di Brindisi avanti con un break di 8-0, firmano un grande secondo quarto che li riporta a contatto andando a riposo sul 44 pari. Nel secondo tempo le due squadre si affrontano a viso aperto: il Banco trascinato da un super Jason Burnell (20 punti con 7/9 al tiro, 8 rimbalzi e 4 palle recuperate per un totale 30 di valutazione) e dall’asse croato Katic- Kruslin (22 punti, 5/6 da tre) sigla un grande secondo tempo e mette la testa avanti negli ultimi dieci minuti. Nella quarta sfida stagionale con Brindisi i giganti si impongono 97-90 e portano a casa la quarta vittoria di fila, per provare a chiudere la stagione regolare nel miglior piazzamento possibile in chiave playoff: prossimo appuntamento lunedì alle 20:45 contro Cantù nell’ultima giornata di regular season.

La Dinamo schiera il classico starting five con Spissu, Bilan, Burnell, Bendzius e Gentile, mentre coach Vitucci risponde con Bostic, Harrison, Thompson, Perkins e Willis. I padroni di casa partono forte con un break di 8-0: apre le danze Harrison con la tripla di tabella, Bostic allunga e Willis firma l’ottavo punto. È Stefano Gentile a sbloccare il Banco ma l’ex Bostic sigla il +10. Burnell e Bilan si iscrivono a referto e accorciano le distanze, ma Brindisi è in fiducia e bombarda dall’arco. Ci vuole parlare su coach Casalone quando il tabellone dice 21-11: rotazione di uomini e primi punti a referto di Ethan Happ. Brindisi sporca le sue percentuali e il Banco accorcia ancora: la tripla di Gentile dice -6 al 10’ (28-22). Bell apre la seconda frazione dall’arco e riporta Brindisi sul +9: l’asse croato però conduce la Dinamo alla rimonta con canestro and one di Katic e la bomba di Kruslin. Il canestro dalla media di Bendzius dice 33-30. Timeout Brindisi. Al rientro sul parquet i biancoblu chiudono la rimonta e scrivono il sorpasso: contropiede della coppia Katic-Kruslin e rubata di Burnell che schiaccia per il +1 (33-34). Harrison firma il contro sorpasso con il 2+1 complice il fallo di Katic: JB risponde monetizzando il fallo di Bell con 3 su 3 dalla lunetta per il 37 pari. I giganti piazzano un break di 8 punti: liberi di Burnell, stoppata del giocatore americano su Perkins e assist per la tripla di Spissu. La schiacciata di Bilan convince coach Vitucci a chiamare minuto con il Banco avanti grazie a un break di 9-20. Reazione salentina con un controbreak di 7-0 di Harrison, Zanelli a monetizzare l’antisportivo sanzionato a Treier e la tripla di Udom (44-42). Bilan sigla la parità a cronometro fermo: alla seconda sirena il tabellone dice 44 pari.

Jason Burnell infila i primi punti del secondo tempo, Brindisi risponde con Bostic dall’arco: la partita diventa un’appassionante danza a due, con sorpassi e controsorpassi. A segno Gentile, risponde Harrison dalla lunetta: Bilan conduce l’attacco del Banco con 6 punti di fila per il +2. Controsorpasso dei padroni di casa con Harrison dall’arco. La Happy Casa mette la testa avanti dalla lunetta con Udom e Bostic e sigla il +4 (60-56). La Dinamo si riporta a contatto con Burnell, Bostic punisce dall’arco per il +5. La tripla di Bendzius, la prima della sua partita, chiude la terza frazione 67-65. Toni Katic apre l’ultimo quarto con il canestro del 67 pari, risponde Perkins ma è ancora parità con Gentile. La Dinamo trova un mini break di 9-2 e mette la testa avanti con la seconda tripla di Bendzius, il contropiede di Kruslin e la schiacciata di Happ a rimorchio (73-78). I giganti allungano il break con Happ e una palla recuperata spettacolare di un Burnell letale su ambo i lati del campo. La schiacciata del giocatore originario della Florida scrive il +10 (73-83) con poco più di 4’ da giocare. Perkins accorcia per i padroni di casa ma due bombe di Kruslin trascinano il Banco avanti mentre Jason Burnell -il migliore finora- lascia il campo probabilmente per una botta subita. Harrison prova a riaprire il match, ma la terza bomba del numero 6 scrive il nuovo +10 isolano. Il Banco ora punta a ribaltare il -13 dell’andata, quando al PalaSerradimigni era finita 87-100. Ma Harrison accorcia dalla lunetta sfruttando il terzo fallo di Gentile, 2+1 di Perkins: Brindisi accorcia le distanze. Al PalaPentassuglia finisce 90-97 e la Dinamo centra la quarta vittoria di fila.

Brindisi - Dinamo Banco di Sardegna 90-97

Parziali: 28-22; 16-22; 23-21; 23-32.

Progressivi: 28-22; 44-44; 67-65; 90-97.

Brindisi. Bostic 16, Vitucci, Danese, Zanelli 2, Harrison 22, Visconti,Thompson 7, Guido, Udom 2, Bell 6, Perkins 21, Willis 10. All. Vitucci

Dinamo Banco di Sardegna: Spissu 3, Bilan 17, Treier , Chessa , Kruslin , Happ, Katic 5, Re, Burnell 20, Bendzius 15, Gandini, Gentile 9. All. Casalone

Assist:  Spissu 4 - Rimbalzi: Burnell 8

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  •  (foto: Dinamobasket.com)