Doppio premio per i vini della Cantina Santa Maria La Palma al concorso Grenaches du Monde 2021

Doppio prestigioso premio per due vini della Cantina Santa Maria La Palma: il Cannonau Selezione e il Redìt Cannonau Riserva hanno ricevuto due importanti medaglie nel concorso Grenaches du Monde 2021, competizione riservata alle etichette prodotte da vitigni della tipologia Grenache, la famiglia a cui appartiene il Cannonau.
Il Cannonau di Sardegna Selezione 2018 della Cantina Santa Maria La Palma ha ricevuto una prestigiosa medaglia d’oro, la seconda consecutiva: questo vino era stato premiato con un’altra medaglia d’oro durante il Grenaches du Monde 2020. Il bis certifica l’alta qualità dell’etichetta ed evidenzia l’importanza della continuità nell’eccellenza delle uve selezionate e della produzione. I grappoli da cui nasce il Cannonau di Sardegna Selezione vengono vendemmiati a mano, per garantire la scelta delle uve migliori. Il vino, dopo una vinificazione curata e sapiente, completa la sua maturazione in barriques di Allier. L’affinamento conclusivo in bottiglia risulta fondamentale, in quanto contribuisce ad esaltarne le pregiate caratteristiche. Il vino si è distinto per il suo profumo, colore rubino, sapore vellutato, morbido, con evidenti note di legno pregiato.        
Accanto al Cannonau Selezione ecco il Redìt Cannonau Riserva 2017, che ha ottenuto un’importante medaglia d’argento. Un premio che sottolinea ancora una volta l’alto livello di questo vino, appartenente alla Linea Prestige, lanciata sul mercato solo due anni fa con tre vini - Ràfia Vermentino di Sardegna, Recònta Cagnulari Riserva e appunto Redìt - che in poco tempo stanno conquistando sempre più appassionati.
Il Grenache du Monde è un concorso enologico internazionale molto importante, che ospita ogni anno vini provenienti da tutto il mondo.
Il doppio premio è motivo di grande soddisfazione per la Cantina Santa Maria La Palma, frutto del lavoro attento dei suoi 300 soci, seguiti dall’azienda e dal suo staff di tecnici ed esperti.
Un premio che la Cantina vuole dedicare ancora una volta ad Alghero e alla Sardegna, in un momento così particolare.



© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo