Sassari. Esce dai domiciliari per andare al Serd: ruba nel tragitto e finisce in carcere

Sassari. La Polizia locale di Sassari nei giorni scorsi ha eseguito l’ordinanza del magistrato che disponeva la custodia cautelare in carcere per un giovane di 23 anni. Il ragazzo, con numerosi precedenti penali, si trovava agli arresti domiciliari, come misura cautelare a seguito di un furto e una rapina. Era autorizzato ad andare al Serd per la terapia a base di metadone. Proprio durante questo tragitto ha visto merce esposta nella vetrina di un ottico in via Zanfarino. Appena la commessa si è allontanata dall’ingresso dell’attività, lui è entrato nel negozio e ha rubato.

Il proprietario del negozio ha denunciato il furto al Comando di via Carlo Felice. Gli agenti, grazie al sistema di videosorveglianza presente nella zona e alla testimonianza dell’addetta alle vendite, hanno individuato il ragazzo in pochi minuti.

Il giovane è stato denunciato all’autorità giudiziaria che, preso atto che il 23enne stava già scontando la misura cautelare degli arresti domiciliari, ha stabilito che fosse condotto in carcere, anche per evitare che possa commettere altri reati.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo