Guardia Costiera di Porto Torres: due interventi di soccorso in mare a Castelsardo e Porto Torres

Nelle giornate appena trascorse (domenica 11 luglio e lunedì 12 luglio), la motovedetta M/V CP 810 – unità dedicata alle emergenze in mare – è stata impegnata in due interventi di assistenza ad altrettante unità da diporto.
Nel primo caso, alle ore 10.00 circa di domenica 11 luglio, un diportista che si trovava a circa 10 miglia dal porto di Castelsardo contattava -  tramite il numero 1530 - la Guardia Costiera di Porto Torres segnalando un’avaria al timone  con l’impossibilità di governare l’unità a vela di circa 7 metri presa in locazione e sulla quale si trovava insieme ad altre tre persone.
Prontamente veniva disposta l’uscita della M/V CP 810 che mollava gli ormeggi della banchina della Capitaneria di Porto di Porto Torres dirigendosi verso est nel punto segnalato dal conduttore dell’unità il quale, assecondando le indicazioni dell’Autorità Marittima, manteneva un contatto telefonico continuo e procedeva ad indossare, insieme agli altri occupanti, i giubbotti di salvataggio.
In meno di 20 minuti, il mezzo navale della Guardia Costiera raggiungeva l’unità in difficoltà e procedeva al trasbordo dei 4 diportisti che, sebbene scossi per la vicenda, non avevano, tuttavia, bisogno di cure mediche e venivano, dunque, trasferiti verso il porto di Castelsardo mentre al recupero del natante procedeva il soggetto locatore, una volta verificata dal personale della Capitaneria di porto l’assenza di conseguenze in danno dell’ambiente marino.
Nella giornata successiva (lunedì 12 luglio) ad essere protagonisti di una disavventura in mare sono stati tre  diportisti partiti da Stintino a bordo di un piccolo natante (un gommone di circa 4,50 mt) che hanno segnalato alle ore 16:00 circa problemi al motore aggravati, quando si trovavano al traverso del porto industriale di Porto Torres, dall’improvviso aumento dell’intensità del vento, che aveva reso particolarmente difficile governare l’unità.   
La segnalazione di tali difficoltà alla Sala Operativa della Guardia Costiera Turritana determinava l’invio sul punto della M/V CP 810 il cui equipaggio, con notevole perizia marinaresca, nonostante le tutt’altro che favorevoli condizioni del mare, riusciva a portare in acque sicure il natante che  alle ore 16.15 circa veniva ormeggiato presso una della banchine destinate al diporto del porto commerciale di Porto Torres. Salvi e in buone condizione di salute i tre occupanti.
“Si tratta di interventi di assistenza e soccorso solo apparentemente banali” - osserva il neo Comandante della Capitaneria di porto, il Capitano di Fregata Gabriele Peschiulli - “perché le variabili che entrano in gioco ogni qual volta un equipaggio della Guardia Costiera risponde ad una segnalazione sono tante e tali da rendere ogni evento un caso a sé, da non sottovalutare e da gestire con la massima concentrazione”.

Si ricorda, da ultimo, che i numeri di emergenza da chiamare in caso di difficoltà sono il numero blu 1530 e il numero diretto della sala operativa della Guardia Costiera di Porto Torres 079515151, contattabile anche tramite il canale 16 del VHF.


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo