Aspettando Calici di Stelle tra musica e letteratura noir:Lorenzo Scano presenta "Via libera"

Sennori. La quarta edizione di “Aspettando Calici di Stelle” rilancia la proposta culturale con il giovane scrittore cagliaritano Lorenzo Scano, che mercoledì 21 luglio, alle ore 20.30 all'ex cava di tufo di Sennori, presenterà il suo ultimo romanzo “Via libera”, edito da Rizzoli. L’incontro organizzato dall’agenzia letteraria BieMme, vedrà dialogare con l’autore Antonio Riviezzo, professore associato di Diritto costituzionale all'Università degli Studi di Siena. La serata, durante la quale sarà possibile degustare prodotti tipici del territorio, sarà accompagnata dalla musica di tre giovani artisti dello scenario musicale sennorese: Raimondino, Giovan3 e Clone626.

 «L’appuntamento di mercoledì è rivolto soprattutto ai giovani, dato che giovani sono i protagonisti del romanzo, giovane è lo scrittore. Anche per questo, abbiamo scelto che ad accompagnare la serata ci siano le esibizioni di tre giovani musicisti sennoresi che con il loro talento si stanno affermando nel panorama artistico isolano. Pensiamo che questi eventi debbano essere un’opportunità per consentire agli artisti emergenti di far conoscere meglio le loro attitudini e produzioni», afferma l’assessora alla Cultura del Comune di Sennori, Elena Cornalis. “Aspettando Calici di Stelle” anteprima della manifestazione che si svolgerà il 10 agosto, proseguirà con altri due appuntamenti, il 31 luglio e il 6 agosto.

IL ROMANZO
“Via libera” racconta le storie di tre adolescenti che fanno a pugni con la vita in una periferia cagliaritana a tinte fosche, anzi decisamente noir. Esistenze travagliate che si incrociano scoprendo la carne viva di una generazione che cresce senza punti di riferimento, aggrappandosi ai social per ritrovarsi poi a fare i conti con la realtà. Come è scritto nella presentazione del libro da Rizzoli: “A neanche trent'anni, Lorenzo Scano compone un noir tagliente quanto certe “barre” del rap old school e romantico al pari dell’epica della strada. Via libera è il manifesto implacabile di una generazione smarrita tra Instagram e il selciato”.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo