Chiavi alterate e grimaldelli in tasca: denunciati cinque Rom

Una volante della Polizia di Stato (foto: Archivio)
Una volante della Polizia di Stato (foto: Archivio)
Con l’inizio della stagione turistica sono stati intensificati i servizi di prevenzione e repressione dei reati in genere ed in particolare contro i furti di cui sono vittime i villeggianti che spesso, dopo aver lasciato le loro “case vacanze” come anche le rispettive autovetture parcheggiate nelle spiagge galluresi, al rientro le trovano svuotate di ogni bene.
In esito a tale attività sono state segnalate cinque persone, tutte di etnia rom e trovate in possesso di strumenti di effrazione.  
In particolare tre di loro i giorni scorsi sono stati controllati dagli agenti del Commissariato di Porto Cervo, due dei quali dimoranti nel campo nomadi di Alghero ed un in quello di Olbia, che si aggiravano nei parcheggi della rinomata spiaggia “Minnenna” di Arzachena.
Gli stessi sono stati trovati in possesso di strumenti idonei allo scasso, piedi di porco, cacciaviti di grosse dimensioni. Tutto il materiale è stato sequestrato e i giovani, tutti già con precedenti per reati contro il patrimonio, sono stati denunciati in stato di libertà per possesso ingiustificato di chiavi alterate o di grimaldelli.
Nei confronti dei tre denunciati il Questore di Sassari ha inoltre irrogato loro la misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio, con divieto di ritorno presso il comune di Arzachena.
Allo stesso modo, personale del Commissariato P.S. di Olbia nel transitare nel quartiere “Olbia Mare”, luogo dove sono allocati numerosi appartamenti turistici, ha incrociato una autovettura di grossa cilindrata con a bordo due giovani che con fare sospetto transitava a bassa velocità. Dal conseguente controllo è risultato che autista e passeggero, entrambi di nazionalità rumena, avevano a loro carico precedenti specifici per reati contro il patrimonio. La perquisizione dell’autovettura ha permesso di rinvenire anche in questo caso numerosi strumenti utili allo scasso, piedi di porco, cacciaviti, mole a batteria ed altro, tutto ancora imballato, presumibilmente appena acquistato per lo scopo. Anche i due soggetti sono stati denunciati per possesso ingiustificato di chiavi alterate o di grimaldelli.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  • Una volante della Polizia di Stato (foto: Archivio)