A Sennori un fauno e una ninfa da applausi per Corpi in Movimento

Fascino, sensualità ed eleganza sul palcoscenico, emozioni e applausi sulle gradinate. All’Ex cava di Sennori la prima volta di Mattia Tortora in Italia per “La Sagra della Primavera” nella versione coreografica di Uwe Scholz, ha dato il via a una serata indimenticabile in cui “Prèlude à l’après midi d’un faune” ha suggellato, in un passo a due con Susanna Elviretti, un’emozionante tributo ai Balletti Russi di Sergei Diaghilev, che dopo cent’anni dal debutto al Théâtre des Champs élysées di Parigi hanno rivissuto in un magico palcoscenico all’aperto sotto il cielo stellato di Sardegna.
L’appuntamento dedicato ai “Soirée Russe” prodotti dalla Daniele Cipriani Entertainment è stato certamente il più partecipato dell’intero festival “Corpi in movimento” organizzato da Danzeventi.
Sulle musiche di Stravinskji e Debussy i due danzatori hanno fatto rivivere la poesia e l’atmosfera di un’epoca eccezionale, rivoluzionaria per la danza come opera d’arte totale. Un’epoca che ancora continua a essere d’ispirazione per i coreografi attuali dopo i grandi geni del Novecento come Amodio e Scholz.
E se nella versione originale di Vaslav Nijinski la scenografia rievocava la bellezza del Partenone per far rivivere i bassorilievi di un’epoca mitica, tutta la sensualità espressa dal fauno di Sennori alla conquista della sua Ninfa sullo sfondo del Golfo dell’Asinara, ha fatto sognare il pubblico che sul finale ha regalato lunghi e scroscianti applausi.
Dopo questo esaltante debutto italiano de “La sagra della primavera”, lo spettacolo sarà il 30 luglio a Verona, poi a Napoli e in tante altre città dello stivale. Inserito in un progetto nato per l’opera “Stravinskij's love”, la scorsa settimana è stato protagonista di uno speciale su Rai2 danzato dall’étoile dell'Opera di Vienna con Davide Dato.
Il festival Corpi in movimento prosegue invece il 27 luglio alla Biblioteca comunale di Sennori con “Discobox” di Fabritia D’Intino, e il 28 luglio chiude in bellezza in Casa Sisini, con Salvo Lombardo che assieme a Chiasma presenta per la prima volta in Sardegna “Alone In The Multitude”.
Il festival “Corpi in movimento” è organizzato dall’associazione Danzeventi di Sassari, ed è giunto alla diciottesima edizione. La manifestazione è sostenuta dal Mic, dalla Regione Autonoma della Sardegna e dalla Fondazione di Sardegna, con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Sennori e della Comes, della cooperativa Piccoli Passi e del Baretto di Porto Ferro.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo