Olbia. Arrestata dalla Polizia 31enne ucraina per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale

Gli agenti della Polizia di Stato di Olbia hanno arrestato arrestato una donna ucraina per resistenza e lesioni a un pubblico ufficiale.
I militari sono intervenuti in un locale in via Vittorio Veneto a Olbia, dove una 31enne di origini ucraine, palesemente in preda ai fumi dell’alcool, dava fastidio agli avventori del locale. La donna, per nulla intimorita dall’arrivo del personale in divisa, si è scagliata contro i poliziotti proferendo al loro indirizzo insulti di ogni genere e con un porta salviette in metallo presente sui tavolini del bar, ha colpito un agente alla testa. L’ucraina è stata tratta in arresto e dopo le formalità di rito, come disposto dall’Autorità Giudiziaria è stata condotta presso il carcere di “Bancali” di Sassari per i reati di resistenza e lesioni a un pubblico ufficiale.



© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo