Sassari. Rischio incendi, le norme per evitarli

 (foto: SassariNotizie.com)
(foto: SassariNotizie.com)
Il Comune di Sassari, anche alla luce di quanto accaduto nelle ultime settimane in Sardegna, ricorda ai proprietari che è necessario provvedere alla pulizia dei terreni da erbacce, fieno, rovi e materiale secco di qualsiasi natura, così da evitare il rischio di incendi che, oltre a mettere in pericolo persone e cose, causano danni irreparabili per l'ambiente.

Si tratta di accorgimenti essenziali, sia nelle aree limitrofe a strade pubbliche sia nelle aree urbane periferiche, così come nei fondi agricoli, nei terreni adibiti alla produzione di colture agrarie contigui con le aree boscate. Altrettanto necessaria la massima attenzione anche da parte dei proprietari e i gestori di rifornitori e depositi di carburante, di legname, sughero, foraggio o altri materiali infiammabili e combustibili.

Oltre al concreto rischio di incendio, lo stato di abbandono nel quale spesso si trovano le aree verdi incolte private, in ambito sia urbano sia periferico, causa evidenti ripercussioni negative sul decoro della zona circostante e rappresenta un pericolo per la salute e l'incolumità delle persone residenti. L'eccessivo sviluppo della vegetazione, infatti, favorisce il proliferare di insetti nocivi, quali zanzare, zecche e di animali indesiderati come topi.

Le violazioni alle prescrizioni antincendio sono sanzionate a norma di legge con multe fino a 500 euro.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  •  (foto: SassariNotizie.com)