Controlli della movida in Costa Smeralda, sanzioni per 16 mila euro e chiusura di un noto locale

I Carabinieri di Olbia, in collaborazione con quelli del nucleo Antisofisticazione e Sanità e del nucleo Ispettorato del Lavoro di Sassari, durante i servizi di controllo del territorio finalizzati al rispetto delle misure di contenimento dei contagi da Covid-19 all'apertura della stagione turistica, hanno visitato e ispezionato 18 tra discoteche, disco bar, stabilimenti balneari, oltre ad alcuni ristoranti ed alberghi. Sono state identificate oltre 100 persone ed elevate sanzioni per circa 16.000 euro. La scorsa notte inoltre è stato chiuso per cinque giorni un noto locale di Porto Rotondo dove i militari intervenuti hanno accertato e documentato la presenza di alcune centinaia di ragazzi tutti senza mascherina, intenti a bere e ballare anche in un'area al coperto. Le sanzioni sono relative a violazioni anche di carattere organizzativo, igienico-sanitarie, in alcuni casi particolarmente carenti, rispetto delle misure di sicurezza sul lavoro, mancanze del lavoro giuslavoristico con dipendenti non in regola e la denuncia in stato di libertà di 6 persone gestori o rappresentanti di alcuni locali controllati.    



© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo