Alghero: la giunta comunale sostiene le associazioni animaliste

Il cane ritrovato da una nostra lettrice
Il cane ritrovato da una nostra lettrice
Si è concluso l’iter per l’assegnazione dei contributi alle associazioni che, nel corso del 2020, hanno operato sul territorio di Alghero a favore del benessere animale. L’avviso pubblico prevedeva l’erogazione nel limite massimo di 5.000 euro per associazione, quale rimborso delle spese giustificate.  
L’amministrazione comunale aveva scelto di destinare a tale scopo la somma di 25.000 euro, proveniente da risorse della Regione Sardegna, trasferite per il tramite dell’ATS, a titolo di rimborso delle spese sostenute per la lotta al randagismo dei cani e a titolo di premialità per l’impegno profuso.
All’invito a presentare domanda di contributo hanno risposto le associazioni Aristogatti e Baloo, rispettivamente impegnate prioritariamente a favore del benessere dei gatti e dei cani.
"La scelta di sostenere l’attività meritoria delle associazioni - spiega l'Assessore all'Ambiente Andrea Montis -  nasce dalla consapevolezza che il loro intervento sul territorio migliora notevolmente il benessere degli animali d’affezione più diffusi, rendendo nel contempo un importante servizio alla collettività e alla stessa amministrazione comunale, spesso sgravata da spese e impegni che sarebbero difficilmente sostenibili anche per la limitata disponibilità di personale".
Questa prima assegnazione rappresenta un importante passo in avanti nella politica sul benessere animale che il Comune di Alghero ha avviato, ormai da qualche anno, per raggiungere l’obbiettivo di diventare città pet friendly. "La collaborazione con le associazioni - aggiunge Montis -  proseguirà con maggiore intensità anche nel futuro".
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  • Il cane ritrovato da una nostra lettrice