Linea Ozieri Chilivani - Golfo Aranci al via l'ultimazione del potenziamento della stazione di Olbia

Dalle ore 23.00 del 12 settembre sarà avviata la fase finale dei lavori di potenziamento tecnologico ed infrastrutturale della stazione di Olbia e della linea Olbia – Golfo Aranci da parte di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) per un investimento economico complessivo di circa 22 milioni di euro, lavori che comporteranno modifiche alla circolazione ferroviaria e interruzioni in archi temporali diversi dal 12 al 26 settembre, così suddivise:

Fase 1: dalle ore 23.00 del 12 settembre alle ore 23.00 del 22 settembre i treni sono cancellati e sostituiti con bus fra le stazioni di Monti Telti e Golfo Aranci.

Fase 2: Dalle ore 23.00 del 22 settembre alle ore 5.00 del 26 settembre i treni sono cancellati e sostituiti con bus fra le stazioni di Ozieri Chilivani e Golfo Aranci.

I lavori, nell’ambito di un più ampio quadro di interventi, sono propedeutici alla successiva apertura del nuovo terminale viaggiatori di Olbia Terranova e consentiranno inoltre a RFI di realizzare le condizioni per un miglioramento del servizio tra Ozieri Chilivani e Golfo Aranci. In particolare, verrà attivato ad Olbia il primo Apparato Centrale Computerizzato (ACC) della Sardegna, una vera e propria “cabina di regia” che, grazie alle potenzialità offerte dalle nuove tecnologie, governa in modo più efficace ed efficiente la circolazione ferroviaria, soprattutto in caso di criticità, garantendo una maggiore flessibilità nell’uso dei binari.

Durante gli interventi saranno impegnati quotidianamente circa 80 tecnici di Rete Ferroviaria Italiana e delle ditte appaltatrici, per un totale di 5 cantieri al lavoro. Le attività rientrano tra i progetti di velocizzazione e potenziamento infrastrutturale e tecnologico già pianificati sulla rete ferroviaria della Regione Sardegna, in piena coerenza con gli impegni sottoscritti nel 2020 nell'ambito dell'Accordo Quadro per il Trasporto Pubblico Locale.

Le temporanee modifiche all'offerta ferroviaria, necessarie allo svolgimento dei lavori, sono consultabili sui canali web dell’impresa ferroviaria.



© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo