Loi: “Subito la legge ad hoc per l’emergenza incendi, i paesi colpiti non possono più attendere

Una legge o provvedimento ad hoc che fornisca i primi importanti strumenti per gestire l’emergenza a seguito degli incendi che lo scorso luglio hanno colpito il Montiferru e gli altri territori. La chiede con forza il consigliere regionale Diego Loi, assieme al gruppo dei Progressisti.
«Ritengo necessario approvare immediatamente una legge specifica che, in pochi punti e con tempi rapidi, si occupi di garantire alcuni interventi fondamentali per i territori e le popolazioni colpite dai terribili eventi che nell'ultima settimana di luglio hanno creato effetti devastanti per le famiglie, le imprese e i nostri paesi», dice Loi, che è anche sindaco di Santu Lussurgiu, uno dei paesi più colpiti dai roghi.
«I territori del Montiferru, Planargia, Monte Arci sono stati investiti da un evento di portata straordinaria e le popolazioni non possono più attendere il provvedimento “Omnibus”, in cui sono state inserite le misure dell’emergenza incendi, pari a 20 milioni di euro. Siamo convinti che serva una legge ad hoc che potrebbe andare in aula già la settimana prossima, velocizzando le procedure di approvazione senza perdere ulteriore tempo».
«Il testo proposto attualmente nell'art. 1 dell’Omnibus, peraltro», spiega ancora Loi «crediamo non sia coerente con le esigenze dei Comuni e dei territori e la risposta efficace all'emergenza. Per questo motivo, aderendo alle esigenze manifestate dai territori, proporremo a tutti i gruppi consiliari una nuova versione del testo, con l'auspicio che possano essere ascoltate le istanze e i suggerimenti. Tra i vari interventi l’approccio seguito è quello di riconoscere il ruolo importante delle autonomie locali specie nella cura e manutenzione del bosco e negli interventi di ripristino, tra cui l'attivazione di cantieri comunali, ma anche interventi per rafforzare le dotazioni della protezione civile locale, oltre che l'individuazione degli assessorati e strutture regionali per gestire gli interventi economici a favore delle imprese e dei privati».
«Auspico, anche a nome del gruppo dei Progressisti», conclude Loi, «che ci sia ampia condivisione su questa tema e che la maggioranza e tutto il Consiglio mostrino la sensibilità necessaria verso il Montiferru e i Comuni colpiti dal disastro. Il territorio è in grave sofferenza e non può attendere oltre».

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo