San Giovanni Battista,Ploaghe:firmato il contratto per riqualificazione edilizia e rimozione amianto

Sassari. L'Area Tecnica Sassari Olbia ha firmato il contratto d'appalto per la rimozione integrale dell’amianto presente nelle lastre di copertura degli edifici della Fondazione San Giovanni Battista di Ploaghe. Le lastre saranno sostituite con nuovi pannelli prefabbricati monolitici precoibentati.
 
L’intervento avrà un costo di quasi un milione di euro. Le attività di rimozione, bonifica e sostituzione inizieranno entro il mese di ottobre.
 
I fabbricati interessati dagli interventi di rimozione dell’amianto sono dieci, per un totale di 8.325,56 metri quadrati.
 
«Dopo l’aggiudicazione dell'appalto avvenuta nel luglio scorso, l’inizio dei lavori segna un passaggio fondamentale nel percorso che è stato avviato per giungere alla definitiva soluzione della problematica eternit della Fondazione San Giovanni Battista – sottolinea il Direttore dell’Area Tecnica Sassari Olbia, Paolo Tauro –. Tenuto conto degli adempimenti legati alla firma del contratto, alla predisposizione e alla validazione del Piano di Lavoro ed i termini di esecuzione dell’intervento, l’operazione di bonifica dell’area potrebbe concludersi entro dicembre 2022».

Oltre alla rimozione e bonifica dall’amianto e alla realizzazione della nuova copertura coibentata, la ditta vincitrice dell’appalto si occuperà di risanare le parti ammalorate e riqualificare esternamente le strutture edilizie.
 
Il progetto, finanziato per un milione e mezzo di euro di quadro economico, è inserito nel Programma di investimenti in edilizia sanitaria e ammodernamento tecnologico per il triennio 2019-2021 a favore delle Aziende Sanitarie della Sardegna.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo