Alghero suggestiva location per la serie tv Il Cacciatore, in prima serata 1 milione di spettatori

Circa un milione di spettatori ieri sera ha visto la puntata della serie tv “Il Cacciatore”, in onda su Rai Due. La puntata è stata  registrata ad Alghero dal 21 al 29 settembre 2020  per la realizzazione del quinto episodio  della serie diretta da Fabio Paladini e Davide Marengo  ispirata alla vera storia del magistrato Alfonso Sabella (che nella finzione diventa Saverio Barone, interpretato da Francesco Montanari) membro del pool antimafia di Palermo dei primi anni novanta, subito dopo le stragi di Capaci e via D'Amelio.  La serie è prodotta da Cross Production per la Rai con il sostegno della Fondazione Sardegna Film Commission, con il patrocinio del Comune di Alghero e della Fondazione Alghero che sostengono l’iniziativa dalla forte opportunità di promozione. I bastioni, il lungomare Dante, il litorale, il Lungomare Barcellona, la via Principe Umberto con il Campanile di Santa Maria, sono state le immagini più belle nelle quali la serie tv ha ambientato le fasi che della puntata incentrata sulla cattura di un mafioso rifugiato un una cittadina spagnola. La prima serata Rai ha riservato alla puntata un buon riscontro di pubblico.  Alghero ancora una volta offre le sue scenografie naturali e ambientali che la rendono unica. “È una forte opportunità di promozione turistica, sociale e culturale, di prospettiva promozionale e visibilità nazionale”, commenta il Sindaco Mario Conoci. Lo stemma della città di Alghero è comparso e sarà presente in ogni forma di comunicazione della serie di Rai 2



© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo