La Sardegna alla "Fieracavalli" di Verona. Una vetrina internazionale

La Regione Sardegna, con la sua Agenzia di ricerca in agricoltura (AGRIS), partecipa alla storica manifestazione “Fieracavalli” di Verona, tra le principali kermesse internazionali del settore, e presenta il complesso delle attività legate al cavallo e in generale delle produzioni equine della Sardegna.
L' Agenzia, come ogni anno, partecipa alla “Fieracavalli” portando l’immagine delle migliori produzioni dell’allevamento ippico sardo, in particolare dell’anglo arabo che trova le sue radici più solide nella genetica equina, rappresentata nell’isola sarda da millenni.
Quest’anno per la prima volta la confederazione internazionale dell’anglo arabo (CIA) ha tenuto la sua assemblea generale con la partecipazione dei diversi paesi che la compongono. A margine dell’evento si è tenuta una tavola rotonda sulla razza anglo araba, sottolineando il suo ruolo nello sviluppo dei territori.
L’Assessore all’agricoltura Gabriella Murgia sottolinea l’importanza delle produzioni equine della nostra Regione. La Sardegna, dichiara, eccelle nelle principali razze superiori come appunto l’anglo arabo, il sella italiano e l’arabo da corsa.
Il sostegno che l’assessorato all’Agricoltura prevede per supportare gli allevatori in questa vetrina non è soltanto storico culturale, prosegue, ma anche economica. Infatti, i nostri cavalli in questo contesto possono incontrare occasioni di commercializzazione penetrando in un mercato nazionale e internazionale.
L’Assessore auspica che l’intera organizzazione e il rilancio della filiera siano realizzati attraverso il nuovo Ente regionale di sviluppo e valorizzazione ippica il cui iter legislativo, già perfezionato, attende l’approvazione definitiva del Consiglio Regionale.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo