Il festival "Mondo Eco" fa tappa a Sassari, lunedì al Vecchio Mulino la giornalista Eliana Liotta

Approda a Sassari il festival di letteratura MONDO ECO, dedicato alla Sostenibilità Ecologica, Sociale e Culturale, organizzato dal Crogiuolo.
Lunedì 22 novembre, alle 18, al Circolo Culturale Enogastronomico Arte Musica e Letteratura Il Vecchio Mulino sbarcherà Eliana Liotta, giornalista, scrittrice e comunicatrice scientifica, con il suo Il cibo che ci salverà. La svolta ecologica a tavola per aiutare il pianeta e la salute (La nave di Teseo), presentato dal giornalista Roberto Sanna, con le letture di Margherita Lavosi, Consuelo Pittalis, Stefano Chessa, della compagnia La Botte e il Cilindro. Il nuovo libro di Eliana Liotta dimostra quanto sia indispensabile una svolta ecologica a tavola per aiutare la terra e la salute. Come avverte l’ONU, il riscaldamento globale non potrà arrestarsi senza modificare il sistema alimentare, da cui dipende un terzo delle emissioni di gas serra, responsabili dell’aumento delle temperature. L’aspetto straordinario è che i pranzi e le cene invocati per frenare l’inquinamento e il clima impazzito sono esattamente gli stessi che proteggono la salute e che potenziano il sistema immunitario.
_In questo saggio l’autrice presenta per la prima volta una riflessione che parte da un approccio scientifico duplice, ecologico e nutrizionale, con la consulenza dello European Institute on Economics and the Environment (Istituto europeo per l’economia e l’ambiente) e del Progetto EAT della Fondazione Gruppo San Donato. Cinque le diete proposte, sia ecocarnivore sia vegetali, capaci di mitigare le emissioni inquinanti e di migliorare la linea e la nostra salute. “Siamo quello che mangiamo e quello che mangiamo può cambiare il mondo”.
Sempre la prossima settimana, mercoledì 24, lo storico, docente universitario e scrittore Luciano Marroccu sarà a Casa Saddi, a Pirri, alle 18, per parlare di Storia popolare dei sardi e della Sardegna (Edizioni Laterza), accompagnato dalle letture dell’attrice Michela Atzeni. L'evento è organizzato in collaborazione con Lei Festival, e il coordinamento sarà affidato a un lettore del “Gruppo letture tra amici e sconosciuti”, nato su Facebook per condividere la passione per la lettura.
Un libro che aiuta a conoscere meglio la misteriosa civiltà nuragica, le caratteristiche della presenza fenicia e cartaginese, le specificità del dominio romano, le conseguenze dell'arrivo dell'Islam nel Mediterraneo, l'origine e lo sviluppo dei giudicati, l'egemonia di Pisa e Genova, gli effetti della conquista catalano-aragonese, spesso sottovalutati. Particolare attenzione è dedicata alla chiave nazionale della storia sarda: dalla posizione della Sardegna nell'ambito della “monarchia composita” spagnola alla “questione sarda” nella costruzione dell'unità nazionale italiana, fino alla riproposizione di una “identità sarda” nel contesto della globalizzazione.
Il festival Mondo Eco è organizzato con il sostegno dell’Assessorato alla Cultura (Servizio beni librari) della Regione Sardegna.

 

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo