Nasce l'ente "Pro Loco Sardegna", per l'assessore Chessa rappresenta una grande l'opportunità

È stato presentato questa mattina a Sestu il nuovo Ente Pro Loco Sardegna (Epl). La festa per la nascita del nuovo Ente è stata accompagnata da grande entusiasmo e partecipazione. All’incontro ha partecipato anche l’Assessore del Turismo Gianni Chessa che a più riprese ha sottolineato l’importante funzione che le Pro loco svolgono in tutti i paesi dell’Isola. “Io sono un vostro collaboratore - ha detto Chessa davanti agli esponenti di oltre 90 Associazioni Turistiche -. Voi siete i rappresentanti di tradizioni e cultura. La mia presenza qui oggi ha un significato particolare. Non dobbiamo mai più essere pocos locos y mal unidos: è necessario unirci e fare sistema. Se voi portate progetti di valorizzazione del territorio io sono qui per scommettere con voi e valorizzare la Sardegna. È ora che le Pro loco funzionino in modo innovativo e diverso per dare più servizi e organizzare molte più attività, così come è fondamentale formare le persone a livello culturale per raccontare nel modo giusto le nostre tradizioni. Le Pro loco rappresentano una grossa opportunità per fronteggiare lo spopolamento e rilanciare il turismo”. Non è voluto mancare, in collegamento dalla Calabria, il Presidente nazionale dell’Ente Pro Loco Italiane Pasquale Ciurleo. “Le Pro loco si candidano ad essere protagoniste anche della ripartenza economica dell’Italia. La libertà associativa sta alla base della nostra missione”. I colori degli abiti tradizionali di Cabras, Sestu, Ollolai, Quartu San’Elena e Elmas hanno impreziosito un momento che è stato definito storico dai suoi rappresentanti. Il Presidente regionale Romano Massa ha indicato come obiettivo ambizioso dell’Epl quello di rappresentare il punto di riferimento per tutte le associazioni iscritte, di essere una guida precisa e affidabile e fornire un’adeguata consulenza tecnico-amministrativa. Sarà nostra cura fornire assistenza e formazione costante, al fine di aiutare e associazioni a svolgere al meglio la propria missione statutaria con un servizio di formazione a 360 grandi di gestione ordinaria, fiscale e amministrativa. Saremo in prima linea anche nell’organizzazione degli eventi. L’Ente Pro Loco Sardegna - conclude Romano Massa - strutturerà quindi per questi scopi una rete fatta di esperienze, professionalità progettualità funzionale e convenzioni agli associati”. Tra le Pro Loco presenti all'incontro c’era anche quella di Ollolai che con Pierpaolo Soro, vicepresidente dell’EPLoco Sardegna, ritrova un rappresentante storico di queste realtà associative. “Oggi nasce un nuovo modo di fare Pro Loco: semplicemente quello finalizzato a lavorare a stretto contatto per aiutarsi l’un l’altro e crescere insieme. L’EPL Sardegna è formato dalle Associazioni che da anni dedicano il loro tempo per valorizzare la cultura, la storia e le tradizioni dei loro paesi di appartenenza. Forse sfugge a molte, troppe persone, ma oggi la difficoltà maggiore, causata da quello che abbiamo vissuto, consiste nel dare alle associazioni nuova vita e nuovo entusiasmo. Perché è di questo che abbiamo bisogno. L’Ente Pro Loco Sardegna nasce oggi con questi obiettivi”.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo