Sassari: ha preso il via il Concorso fotografico di idee “Scatti in bianco e nero”

Sassari. Uno sguardo moderno rivolto alla città antica (e non solo). Uno sguardo giovane e ispirato, quello degli studenti del Liceo “Azuni di Sassari”, orgogliosi protagonisti del concorso di idee “Scatti in bianco e nero” una delle tante piccole e brillanti gemme messe in mostra dall’Associazione ccn Centro Cavour nel corso dell’iniziativa “Frammenti di Sardegna - Arte, Musica e Cultura in Centro Cavour” in programma proprio negli spazi di via Cavour e del centro storico cittadino a partire dallo scorso 29 novembre 2021 e sino al 9 gennaio 2022.

Riparte anche da questo l’Associazione ccn Centro Cavour, entità ormai riconosciuta e riconoscibile che da anni riunisce in una unica condivisa volontà professionisti, cittadini, Istituzioni, Enti, commercianti, residenti e non di via Cavour. Obiettivo? Riqualificare colorando di suoni, arte, emozioni e cultura gli spazi di una delle più importanti e storiche vie del centro storico di Sassari. Interventi sostenibili ma di impatto, espressioni d’arte vari e variegati che si spera possano rendere ancora più piacevole il passeggiare per le strade del cuore pulsante della città di Sassari.

Iniziative che guardano anche e soprattutto ai giovani, futuri fruitori dello spazio cittadino, cittadini di oggi e di domani che proprio alla città guardano con curiosità, interesse e rispetto. Per questo, forti della sinergia da sempre esistente con il liceo “Azuni” e grazie alla disponibilità messa in campo dal professor Andrea Virgilio, gli associati hanno lanciato un nuovo e suggestivo concorso fotografico di idee riservato agli studenti:

Ritratti in bianco e nero della città di Sassari fra storia, eleganza ed emozione. A giudicare gli scatti - alcuni dei quali sono stati realizzati ad hoc parte del progetto “Comunicare con le immagini” realizzato al liceo “Azuni” nel corso dell’anno scolastico 2017-2018 - sarà una giuria variegata, qualificata ma soprattutto entusiasta di dare il suo contributo allo svilupparsi di un progetto trasversale che scommette sulla città e sui suoi giovani.

Chiamati a farne parte sono Giuseppe Cuccurese, direttore generale del Banco di Sardegna, Antonio Garrucciu, responsabile relazioni esterne del Banco di Sardegna, l’assessore alla Cultura del Comune di Sassari Nicola Lucchi Clemente, il professore Andrea Virgilio (liceo “Azuni”) già coordinatore del seminario di fotografia, il giornalista del quotidiano La Nuova Sardegna Roberto Sanna, il presidente della Camera di Commercio di Sassari Stefano Visconti, l’avvocato Luciana Fancellu per la Fondazione di Sardegna, il capo di Gabinetto della provincia di Sassari Salvatore Saba, preziosi amici e soci dell’Associazione come Nardo Marras e Carlo Sardara, Vincenzo Luiu dell’omonimo studio tecnico, e il presidente dell’Associazione con Centro Cavour, Gavino Macciocu.

La giuria si riunirà nella splendida cornice offerta dalla sala Siglienti, presso la sede della direzione generale del Banco di Sardegna. Il verdetto (posto che la partecipazione dei ragazzi è la vera grande vittoria) sarà emesso il 2 dicembre 2021.

L’intero programma di attività scorrerà fra allestimenti di mostre artistiche, pittoriche e fotografiche, oltre che serate musicali e danzanti. Il tutto realizzato grazie al supporto dei residenti che hanno messo a disposizione delle iniziative i caratteristici androni e cortili interni di via Cavour. Tutto sarà ingentilito dal posizionamento di adeguata illuminazione su ulivi secolari e di figure artistiche disposte su parte della carreggiata.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo