Inaugurato a Tissi il piazzale al Milite Ignoto

Ieri mattina, è stato inaugurato a Tissi il Piazzale antistante l'Ex-Ma intitolato al Milite Ignoto, nell'anno della ricorrenza del centenario dalla sua traslazione. Un riconoscimento onorario a  coloro che si sono sacrificati per il bene comune e la libertà. L’evento commemorativo si è svolto alla presenza delle autorità militari religiose e civili, alle associazioni combattentistiche e d’arma, tutti i corpi dello stato,  al presidente del Consiglio Regionale On. Michele Pais, all'Assessore agli enti locali On. Quirico Sanna in rappresentanza del Presidente della Regione Sardegna, al Commissario straordinario della Provincia di Sassari Pietrino Fois e a tutti i cittadini ed alunni delle scuole di Tissi. “Per noi Tissesi – ha rimarcato il sindaco di Tissi Gian Maria Budroni- quest’oggi è un giorno importante per la sua solennità. In virtù del suo valore storico, abbiamo voluto renderla ancora più solenne con l'inaugurazione di un’opera che si aggiunge alle altre già realizzate ed a quelle che completeremo nei prossimi mesi, con l’obiettivo di  riqualificare il centro urbano. Ci troviamo in un’ area da sempre abbandonata che come amministrazione, nell'attività di attuazione delle linee programmatiche di mandato e nell’ottica di investimenti finalizzati al miglioramento della dotazione infrastrutturale e delle strutture destinate a servizi per la popolazione, abbiamo riqualificato, arricchendo i progetti di nuovi parcheggi, arredi urbani, verde pubblico, pensilina fotovoltaica, ricariche auto elettriche, nell’ ottica di un comune sempre più green. Siamo qui – prosegue Budroni-  perché crediamo che la libertà e la democrazia vadano difese anche attraverso la conoscenza della storia della patria e mediante l’onore che va tributato alla memoria di tante vite umane che hanno reso possibile, con il loro sacrificio, la nascita dell’Italia Repubblicana: unita, libera e solidale.” L'infrastruttura è funzionale all'utilizzo ordinario e straordinario dell'adiacente complesso EX-MA' all'interno del quale sono ubicati  il  punto  di  ristoro  e  il  museo etnografico  delle  arti  e  tradizioni  popolari  immersi  in un parco attrezzato con tavoli, panche, barbecue e parco giochi per bambini.
 
Nell'ottica di incentivare e promuovere le attività di carattere culturale, sociale e artistica in genere che coinvolgano cittadini e associazioni, il comune ha reputato opportuno e conveniente valorizzare l’area per aumentare le possibilità di utilizzo del complesso EX MA  con l’obiettivo di garantire maggior sicurezza alla circolazione stradale all’interno del perimetro urbano elemento essenziale sulla via Italia, nella quale confluisce tutto il traffico di mezzi pesanti che attraversano il territorio comunale. Nell’intervento ricadono, l’installazione di corpi illuminanti a risparmio energetico (LED), realizzazione di nuovi marciapiedi, pensilina fotovoltaica, colonnine ricarica auto elettriche, aiuole verdi con alberi di jacaranda.Tutte le opere sono state realizzate nel rispetto del ridotto impatto ambientale e di efficientamento energetico. Alla presenza di due militari dell’arma dei carabinieri in alta uniforme, è stato scoperto il drappo dalla scultura in pietra realizzata dall’artista codrongianese Donato Mura.



© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo