Arrestato nella notte Graziano Mesina

Graziano Mesina, super latitante dal luglio del 2020, è stato arrestato nella notte a Desulo in un’operazione dei militari del Ros in collaborazione con quelli del Gis, del Comando provinciale di Nuoro e dello Squadrone eliportato carabinieri cacciatori Sardegna.
Mesina, 78 anni, deve scontare una condanna a 24 anni di reclusione che gli era stata notificata dalla Procura generale della Corte d’appello di Cagliari.
L'uomo, ex primula rossa del banditismo sardo e passato alla storia per le sue clamorose evasioni, si era dato alla fuga un giorno prima che la Cassazione confermasse la condanna per associazione a delinquere finalizzata al traffico di droga, sapendo che quella sentenza avrebbe significato il suo ritorno in carcere.
Diversi sono stati i blitz eseguiti in questo anno e mezzo, nel nuorese e nella zona di Orgosolo per ritrovare il super latitante. La Criminalpol aveva inserito Mesina nell’elenco dei sei latitanti di massima pericolosità, tra i quali sono presenti anche Matteo Messina Denaro, Giovanni Motisi, Renato Cinquegranella, Raffaele Imperiale e l'ogliastrino Attilio Cubeddu.

Fonte: Unionesarda.it


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo